CRONACA

De Luca vara l’ordinanza 54, le isole restano monitorate

Resta da accertare lo stato di salute di tutti coloro che intendono recarsi a Ischia e Procida, obbligo di prenotazione anticipata e viaggio solo in traghetto per chi arriva da fuori regione

Si è mantenuto fedele al solito copione. Ha sfornato l’ennesima ordinanza e come da tradizione consolidata l’ha fatto sempre in tarda serata, quasi come se su certi provvedimenti volesse meditarci sopra tutto il tempo possibile. Il presidente della giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, ha così firmato il provvedimento n. 54, quello che di fatto apre la strada anche sul territorio alla cosiddetta “Fase 3”. E naturalmente, il dispositivo (potete leggerlo nella versione integrale sul nostro portale ilgolfo24.it) contiene una sezione riservata anche alle isole del Golfo di Napoli, ossia Ischia, Capri e Procida.

L’ordinanza di De Luca prevede che per i servizi di trasporto pubblico locale di linea terrestri (su ferro e su gomma) e per quelli non di linea è confermata la riattivazione nella misura del 100 per cento dei servizi programmati in ordinario. Non solo, è stata prevista anche la riattivazione completa anche per i servizi marittimi al fine di garantire la continuità territoriale con le isole del Golfo di Napoli. Le aziende di trasporto, i dipendenti e gli utenti devono rispettare le misure precauzionali, compresa l’utilizzazione dei dispositivi di protezione individuale. Insomma, questo sembra essere il miglior segnale di ritorno alla normalità, sperando che poi con l’avvio della stagione turistica ci sia chi si prende la briga di riempire questi mezzi di trasporto.

Per il resto, il provvedimento varato da De Luca recita che le persone dirette verso le isole di Capri, Ischia e Procida, hanno l’obbligo di osservare diverse disposizioni tendenti ad accertare lo stato di salute.Per coloro che provengono da da altre regioni italiane e dall’estero c’è l’obbligo per i viaggiatori che usufruiscono di servizi di linea di imbarcarsi unicamente con traghetti di linea e dalle sole stazioni di Napoli Porto di Massa e Pozzuoli; occorre fare la prenotazione online almeno 24 ore prima della partenza, in modo da consentire la più celere organizzazione dei controlli sanitari; bisogna presentarsi al’imbarco almeno un’ora prima della partenza, per consentire i controlli. Inoltre, esiste l’obbligo per tutti i viaggiatori di sottoporsi alla rilevazione della temperatura corporea e, se superiore a 37,5 c.c., al test rapido Covid-19 mentre c’è il divieto di imbarco per i viaggiatori che presentano una temperatura corporea superiore a 37,5 gradi. L’ordinanza di De Luca, contrariamente a quanto in molti avevano sospettato (l’allarme in particolare si era sviluppato sui social, che purtroppo in quanto ad attendibilità specie negli ultimi anni lasciano molto a desiderare), non prevede alcun tipo di restrizione, limitazione o addirittura divieto di raggiungere Ischia e le altre isole con natanti o imbarcazioni da diporto. L’ordinanza sarà valida fino al 15 giugno, giorno nel quale probabilmente i cittadini campani potranno fare a meno anche delle mascherine, sempre che il provvedimento in questione non venga adottato con qualche giorno di anticipo.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close