CULTURA & SOCIETA'

Domani la giornata contro la violenza sulle donne, eventi per riflettere a Forio

Solo nel 2019 i femminicidi sono stati 94, e ogni quarto d'ora c'è un episodio di stalking o maltrattamenti. Sono questi i dati nazionali in cui si rispecchiano le isole di Ischia e Procida

Una donna, un manichino, impossibilitata a esprimersi per parlare o chiedere aiuto perché zittita da una mano. Rappresenta questo l’installazione artistica realizzata da Angela Impagliazzo che, oggi pomeriggio, dalle 17.00 in poi, sarà posizionata in piazza San Gaetano nell’ambito delle manifestazioni e degli eventi contro la violenza sulle donne, indetti dal Comune di Forio il 24 e 25 novembre. Il tutto sarà dipinto di rosso, colore simbolo del 25 novembre, che evoca l’amore, ma anche la passione che poi si trasforma in violenza. “In tutto questo insopportabile tormento, – ha spiegato l’assessore Gianna Galasso – si apre però uno spiraglio, rappresentato da un cuore dipinto, che spicca su uno scorcio di cielo sereno. Sulla lunga veste troverete frasi e citazioni celebri dedicate alle donne e le simboliche scarpe rosse sparse in piazza.

Chi vorrà, potrà “selfarsi” o farsi immortalare con l’installazione “Il posto delle Donne” facendo girare l’ hastag #forio25novembre per unirsi simbolicamente, al nostro coro che dice BASTA VIOLENZA SULLE DONNE!”.Solo nel 2019 i femminicidi sono stati 94, e ogni quarto d’ora c’è un episodio di stalking o maltrattamenti. Sono questi i dati nazionali in cui si rispecchiano le isole di Ischia e Procida. Negli ultimi anni le sette amministrazioni, insieme all’Ufficio di Piano, hanno provato ad offrire un servizio in più alle donne maltrattate, il più delle volte, dai propri uomini. Parliamo del Centro Antiviolenza non da sola, uno sportello a orari dove, diverse professionalità, offrono il primo aiuto a queste donne spingendole poi a denunciare. Quest’anno è solo il Comune di Forio ad aver organizzato qualcosa per quest’importante giornata di sensibilizzazione: da stasera, i simboli del Comune di Forio, la Chiesa del Soccorso e il Torrione saranno illuminati di rosso. Domani, lunedì 25 novembre, alle ore 10.00, l’appuntamento è “A scuola con Chiara Francini, incontro con l’autrice di “Un anno felice” (Rizzoli)” presso l’Istituto Comprensivo Forio 2 “Don Vincenzo Avallone”, alle ore 11.30 con i ragazzi dell’IT “Enrico Mattei”, Liceo Statale “Ischia” e IIS “Cristofaro Mennella”.La manifestazione proseguirà alle ore 15.00 presso il Piazzale del Soccorso per la presentazione dell’istallazione “il posto delle Donne” realizzata dall’assessorato al Welfare del comune di Forio presso il Piazzale del Soccorso sarà installata una panchina rossa che rappresenta il posto delle Donne – nome dato alla giornata -. Posizionata in uno dei luoghi simbolo dell’isola, non solo di Forio, contribuirà ad accendere i riflettori su un tema delicato e molto importante per risvegliare la sensibilità di ognuno di noi e combattere le forme di violenza che colpiscono le donne e che spesso vengono sottovalutate. Dalle 15.30 alle 19.00 si svolgerà la tavola rotonda organizzata dall’Associazione Itinerari APS che, in collaborazione con il comune, gestisce con successo l’importantissimo punto di ascolto “Pundo D” dedicato alle donne.La tavola rotonda dal titolo “Un anno felice” vedrà protagonista la scrittrice Chiara Francini e sarà impreziosita dalla presenza delle scuole e delle associazioni, con interventi musicali di Valerio Sgarra e Simone Costa, la performance di lettura teatralizzata di Beatrice Monti con le coreografie di Luigi Fortunato e Mariella Carleo, con Maria Buonocore.

«Non sempre la violenza è visibile. La violenza psicologica è una violenza silenziosa ed invisibile, ma distruttiva – aggiunge l’assessore Angela Albano, che ha coinvolto nell’organizzazione anche i professionisti di Itinerari APS, la splendida realtà associazionistica che gestisce lo sportello di ascolto foriano – proprio come recita il sottotitolo di queste giornate di eventi. Insieme a Cristina Rontino, che ringrazio, e a tante altre professioniste e altri professionisti, siamo riusciti ad organizzare un evento molto particolare rivolto a tutti e alle scuole.»

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close