Statistiche
POLITICAPRIMO PIANO

Elezioni lacchesi, ultimo round prima della “verità”

Oggi il Consiglio di Stato esaminerà la documentazione emersa dalle lunghe attività di verificazione svoltesi in Prefettura sulle tante schede oggetto di contestazioni incrociate tra Pascale e De Siano che allo scrutinio del primo turno determinarono un'incredibile parità assoluta tra i due contendenti

Un anno fa Lacco Ameno si preparava per una inconsueta campagna elettorale estiva, in previsione delle elezioni di settembre, che avrebbero dovuto porre termine a un anno di commissariamento. Un commissariamento dovuto alla spaccatura nella maggioranza che aveva posto fine anzitempo alla prima sindacatura Pascale. Dodici mesi dopo, siamo ancora in attesa di un verdetto definitivo sullo scrutinio di quel 20 settembre, finito incredibilmente in parità (per ora), perché non è bastato il successivo ballottaggio, risoltosi a favore di Pascale con circa 160 voti di vantaggi sul senatore De Siano, e nemmeno il successivo ricorso al Tar da parte del parlamentare azzurro, che pure diede ragione al “barone”, a mettere una parola definitiva sull’esito elettorale. Oggi infatti sarà il Consiglio di Stato ad esaminare finalmente nel merito i ricorsi incrociati delle due parti relativamente al contestatissimo scrutinio del primo turno, entrato ormai nella storia di Lacco Ameno e dell’intera isola. Anzi, a dirla tutta anche a livello nazionale ci sono molti occhi puntati sulla decisione del Consiglio di Stato, che con molte probabilità non arriverà oggi: i magistrati dovranno infatti esaminare tutta la documentazione scaturita dai ben quattro accessi eseguiti presso la Prefettura di Napoli per venire a capo dell’entità delle recriminazioni reciproche.

Vista la mole di atti da interpretare, è difficile stabilire quando i magistrati emetteranno l’atteso verdetto

È storia, anzi cronaca nota, quella degli ultimi mesi, con diversi errori materiali e procedurali che hanno procrastinato in maniera del tutto imprevedibile il verdetto definitivo sulle elezioni più contestate di cui sull’isola si abbia memoria. Dopo oltre un mese di attività di verificazione da parte dei delegati del prefetto, i magistrati dovranno esaminarne i risultati, scaturiti dopo l’acquisizione dei plichi contenenti le schede scrutinate nelle sezioni n. I, II, III e IV oggetto dei ricorsi, alla successiva apertura alla presenza delle parti, con l’estrapolazione dei “soli atti oggetto di censura”, e l’apposito verbale finale relativo a tutte le operazioni compiute, nel quale sono state riportate anche le osservazioni formulate dalle parti presenti e descritte analiticamente le schede acquisite “in relazione ai vizi indicati dagli appellanti principali e incidentali”, con annessa riproduzione fotografica, fino alla verifica dell’esatta corrispondenza tra numero dei votanti e numero dei voti.

Naturalmente sotto la lente finiranno anche le famigerate tabelle di scrutinio, e in verità dall’attività svolta in prefettura sono già riemersi due voti che il 20 settembre erano “spariti”, entrambi a favore di Pascale. Il collegio potrà disporre della relazione riassuntiva sottoscritta con firma digitale in cui i delegati del prefetto danno conto dell’attività di verificazione svolta. Sarebbe del tutto gratuito esibirsi in pronostici, vista l’infinità di combinazioni possibili sull’interpretazione di schede pasticciate, incomplete, sgrammaticate (in caso di preferenza del candidato) che i magistrati dovranno dipanare, ma è ovvio che l’attesa per il verdetto è enorme: da una parte Pascale spera di veder confermato in maniera definitiva il sorprendente trionfo controfirmato al ballottaggio di inizio ottobre, per iniziare a governare il paese senza più la spada di Damocle dei ricorsi giudiziari, mentre dall’altra De Siano confida in un ribaltamento che sarebbe in ogni caso clamoroso, sul filo del singolo voto, per tornare sulla poltrona di sindaco dove i pronostici di un anno fa lo davano largamente vincente, prima dell’inatteso responso delle urne. Stavolta, l’ora della “verità” è davvero vicina.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Controllare Anche
Close
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x