CRONACA

Erbacce, sporcizia, dissesto stradale e pericoli: così affonda via Campagnano

La denuncia di un gruppo di cittadini della zona all’attivista Gennaro Savio che documenta lo stato di degrado in cui versa un’arteria periferica del Comune di Ischia

Caro Gennaro, siamo un gruppo di cittadini di via Campagnano esasperati per le condizioni di sporcizia e di pericolo in cui da anni versa la nostra strada. Chiediamo il tuo intervento affinché possa darci voce e siamo convinti che non ci farai mancare il tuo supporto. Quando verrai a San Michele ti renderai conto che la situazione è critica ed è necessario un intervento urgente di pulizia e di sicurezza di tutta la carreggiata.

Parraine rigonfie e rischio crollo ed
erbacce ovunque

Con queste parole alcuni cittadini di via Campagnano ci hanno invitato a recarci lungo la strada dove risiedono e dove, effettivamente, tra sporcizia e pericoli, la situazione è diventata insostenibile, intollerabile. A partire dalle erbacce che folte ed altissime si inerpicano sui muri che la costeggiano. E alcune di esse sono talmente alte che superano persino i due metri di altezza: da non credere! Un altro pericolo è rappresentato da alcune piante ed un albero di fico i cui rami giungono praticamente sulla strada. Per non parlare della pericolosità di alcuni tratti di parracine, i muri a secco che in più punti appaiono incredibilmente rigonfi e che per questo sembrerebbero necessitare di una rapida messa in sicurezza onde evitare che con le prossime forti piogge, che generalmente caratterizzano la fine dell’estate e l’inizio dell’autunno, possano verificarsi degli smottamenti. Muri a secco che, tra l’altro, sono stati persino indeboliti da ignoti, che come ci hanno riferito i residenti, durante il lockdown hanno rubato parecchie delle caratteristiche pietre che lo compongono. Ma non è tutto. Infatti lungo via Campagnano a preoccupare e non poco, è il pauroso dissesto che ne caratterizza il selciato. Tra asfalto saltato per svariati metri e buche presenti un po’ ovunque, è pericolosissimo percorrere questa strada a piedi o in scooter.

Quasi tutta la base di questo palo
della luce è bucata dalla ruggine

Ma cari amministratori comunali di Ischia inutilmente compulsati dai cittadini su queste problematiche, possibile che non siete neppure capaci di asfaltare una strada strettissima e non molto lunga ma che serve centinaia e centinaia di residenti oltre ad essere quotidianamente attraversata da tantissimi turisti che amano andare alla scoperta di strade e stradine caratteristiche della nostra Isola? Caro sindaco Enzo Ferrandino, possibile che continuiate a più riprese a dirvi sensibili alle questioni relative alla sicurezza stradale, e poi non avete neppure la volontà politica e amministrativa di eliminare pericoli così evidenti? Ma stiamo scherzando? Ma in via Campagnano oltre al dissesto stradale e alle parracine rigonfie, i pericoli sono costituiti anche dalla presenza di alcuni pali della pubblica illuminazione corrosi e bucati alla base come quello ci cui vi stiamo mostrando le immagini. Possibile che per sostituirli aspettiamo prima che crollino addosso a qualcuno? Ma un minimo di coscienza amministrativa ce l’avete, o no? Possibile che i cittadini di via Campagnano li conoscete solo quando devono mettere mano alla tasca e pagare le tasse o quando gli dovete chiedere il voto? Il Partito Comunista Italiano Marxista-Leninista, fondato dal compianto Domenico Savio, quale unica forza politica di opposizione a Ischia nonostante non ancora presente in consiglio comunale, chiede con forza la pulizia e la messa in sicurezza di via Campagnano e continuerà a battersi affinché ciò avvenga quanto prima.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button