ARCHIVIOARCHIVIO 2ARCHIVIO 5

Focus “profondo low cost, l’isola si interroga; MARIO LEONESSA «Comuni e albergatori investano in una pianificazione unitaria»

«Il caso-limite segnalato, quello dei 199 euro tutto-compreso, è in realtà una pratica che nel periodo autunnale o invernale ricorre spesso. Poi possiamo discutere sul fatto che sia un’attitudine sbagliata, ma essa è soprattutto un segnale dell’immensa  crisi che attanaglia il settore. Crisi che si supera con la collaborazione di tutti i Comuni dell’isola, degli imprenditori alberghieri, dei commercianti, i quali dovrebbero stabilire le dinamiche del marketing, e conseguentemente investire  quanto necessario. È inutile basarci solo sulle effimere iniziative estive, come fanno i Comuni. Serve invece una vera pianificazione, senza la quale andremo sempre peggio. È anche inutile che una o più aziende si muovano individualmente, perché il problema è generale: diventa inutile partecipare alle fiere turistiche internazionali come singoli Comuni, che non hanno riconoscibilità presso il pubblico mondiale. Credo che anche a livello associativo, l’associazione degli albergatori debba avere accanto al Presidente almeno due persone competenti, abili nella gestione manageriale, in grado di redigere programmi e progetti, per poi realizzarli. Ovviamente tutto questo costa, ed ecco perché occorre una pianificazione dove pubblico e privato diano il loro apporto, anche economico, per investimenti del genere. Altrimenti continueremo a vedere offerte low cost assurde, che sono il sintomo della sofferenza degli stessi albergatori».

 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex