ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Forio, Del Deo festeggia il bis: la minoranza dà forfait, presente solo Di Lustro

FORIO – Ieri mattina, poco dopo le 10.30, Francesco Del Deo è stato riproclamato sindaco del Comune di Forio. A pronunciare la formula di rito prevista dalla legge è stato il presidente dell’ufficio centrale elettorale: «Il Presidente dell’Ufficio centrale, tenuto presente il disposto dell’articolo 72 comma 9 del decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267, in base al quale, dopo il secondo turno di votazione, è proclamato eletto sindaco il candidato alla medesima carica che abbia ottenuto il maggior numero di voti validi, accerta che il candidato dottor Francesco Del Deo ha riportato, fra i due candidati alla carica di sindaco ammessi al turno di ballottaggio, il maggior numero di voti validi cioè n. 4.155 voti validi. Quindi il Presidente, alle ore 10.30 del giorno 3 luglio 2018 proclama eletto alla carica di sindaco del Comune di Forio il dottor Francesco Del Deo, salvo le definitive decisioni del consiglio comunale ai termini dell’articolo 41, comma 1, del decreto legislativo 18 agosto 2000 n. 267». Il presidente, successivamente, ha proclamato anche i consiglieri eletti (i nomi li potete leggere nello specchietto a lato).

Entrambe le proclamazioni sono state accolte da un forte e sentito applauso del pubblico presente nella sala consiliare del vecchio municipio. A “guastare” in parte la festa dell’ex democristiano è stata la scelta della minoranza di Stani Verde di non prendere parte all’importante cerimonia, con la quale si è sancito l’inizio della nuova avventura politica di Francesco Del Deo e della sua amministrazione. Unico membro dell’opposizione a rispondere presente è stato Ignazio Di Lustro, corteggiato sia nell’incipit che nel cuore del discorso pronunciato da Francesco Del Deo: «Ringrazio tutti gli intervenuti, ringrazio tutti gli elettori che ci hanno votato. Ringrazio anche quelli che non ci hanno votato perché saranno di stimolo all’attività amministrativa del Comune. Saluto il nuovo consigliere Ignazio Di Lustro, al quale sono legato da amicizia fin dall’infanzia. È conosciuto sia da me che dai foriani come una persona perbene, una persona corretta, una persona moderata. Ringrazio in particolar modo tutti coloro che hanno fatto parte della mia coalizione, e ringrazio ancora di più i candidati che hanno preso pochi voti, perché ci hanno messo la faccia, ci hanno messo l’impegno, ci hanno messo la propria dignità e il loro orgoglio».

«Il successo di questa coalizione – ha sottolineato Del Deo – è stato possibile anche e soprattutto grazie a quei tanti candidati che con pochi voti hanno fatto sì che questa coalizione venisse eletta e potesse ancora guidare il Comune di Forio per i prossimi cinque anni. Come abbiamo dimostrato negli anni precedenti, questa è stata l’amministrazione di tutti i cittadini di Forio. Io sarò il sindaco, come lo sono stato per i cinque anni trascorsi, di tutti i cittadini di Forio. Mentre negli ultimi cinque anni abbiamo camminato perché dovevamo sistemare tante cose che ci trascinavamo dietro, oggi dobbiamo iniziare a correre per rendere la nostra Forio un paese moderno, vivibile. Insomma, un paese dove valga la pena di vivere».

L’ESORTAZIONE AI NON ELETTI: «IL VOSTRO LAVORO INIZIA ADESSO». Il sindaco riconfermato ha proseguito il proprio discorso rivolgendosi ai non eletti della propria coalizione. «Il lavoro che abbiamo iniziato con questa coalizione di 144 candidati non è finita il giorno dopo le elezioni né finisce adesso. Il vero lavoro che i candidati non eletti dovranno portare avanti inizierà da questo momento in poi. Questi candidati, come ho detto, fanno parte della maggioranza, dell’amministrazione, così come è accaduto nei cinque anni che ci siamo appena messi alle spalle. Nessuno è stato dimenticato, e tutti coloro che hanno voluto lavorare nell’interesse dei cittadini e del paese hanno trovato sempre una grande disponibilità. Sono stati trattati e considerati come se fossero stati anche loro consiglieri e assessori. Io chiedo ai 144 candidati, in vista delle prossime elezioni – siccome questo è il mio ultimo mandato – di lavorare insieme per creare una classe dirigente coesa. Si è tanto parlato di “nuovo”: io credo che il nuovo si trovi in questa coalizione. Basta guardarsi intorno per rendersi subito conto che siamo pochissimi “vecchi”. A parte il sottoscritto e qualche altra persona, il nuovo è tutto qui (indica i neo consiglieri, ndr)».

L’APPELLO ALLE MINORANZE: «UN’AMPIA MAGGIORANZA PER UN GRANDE PAESE». Dopo un caloroso e scrosciante applauso della platea, Del Deo ha rivolto un messaggio ai gruppi consiliari presenti nell’assise. «Rivolgo un appello a tutte le forze presenti in consiglio comunale – in particolar modo all’amico Ignazio Di Lustro, che è una persona fattiva che ha avuto anche esperienze lavorative extra isolane – di collaborare con questa maggioranza. E auspico che tutti gli altri componenti che oggi non sono venuti qui per la proclamazione – una cosa inusuale che non ritengo corretta nei confronti dei cittadini – si ravvedano presto e comincino anche loro un percorso insieme a noi. Perché Forio, come ho detto sempre dall’inizio, non ha bisogno di maggioranza e opposizione. Il Comune di Forio può svolgere un ruolo di leadership sull’isola d’Ischia. Dopo anni trascorsi nel dimenticatoio, nell’ultimo lustro Forio ha occupato un posto di primo piano a livello isolano ed extra isolano. Chiedo dunque a tutti i membri del nuovo consiglio comunale di far parte di una grande maggioranza. Se vogliamo far sì che i nostri figli possano veramente sognare un futuro realizzabile ed essere orgogliosi di essere foriani, dobbiamo impegnarci tutti affinché questa maggioranza possa nascere e crescere. Auguro un buon lavoro a tutti e vi mando un grosso abbraccio».

Prima di congedarsi, il primo cittadino ha ricordato l’appuntamento di questo fine settimana. «Per domenica sera abbiamo organizzato una festa sul molo borbonico, alla quale sono invitati tutti coloro che hanno preso parte alle elezioni – e quindi anche i candidati delle altre coalizioni – e tutti i cittadini. E questo per festeggiare questa continuità di percorso che ci dovrà essere qui a Forio, e per creare anche un momento di simpatia e soprattutto di amicizia per ricostruire eventuali rapporti che si sono potuti incrinare durante la campagna elettorale».

LA “FESTA” CONTINUA IN TRIBUNALE: GIÀ PRONTO IL RICORSO DI CIRO COLELLA. Nonostante il clima di gioia per la recente assoluzione e per la riconferma a sindaco di Forio, Francesco Del Deo dovrà prendere di petto una situazione che se sottovalutata potrebbe creargli non pochi problemi. Ci riferiamo, ovviamente, alla querelle tra Manuela Arturo e Ciro Colella. Subito dopo la proclamazione, il gruppo che gravita attorno alla figura di Gaetano Colella ha comunicato che il legale di Ciro Colella si è già mosso per presentare il ricorso che, se accolto, consentirà al proprio assistito di sedere in consiglio comunale al posto della nipote di Franco Regine. Onde evitare il remake della vicenda De Siano-De Luise e una logorante battaglia legale, il buon Francesco farebbe bene a riunire tutti attorno a un tavolo e risolvere la delicata questione in famiglia…

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close