CRONACA

I miti e la psiche

6 / 100

L’Unità operativa di Prevenzione e Protezione dell’ASL Napoli 2 e il Dipartimento di Salute Mentale, hanno organizzato una giornata di studio su “I miti e la psiche”. L’iniziativa, promossa dall’ Usri Studi e ricerche del Centro di Salute Mentale, si svolgerà nella nuova sede di Barano d’Ischia (in via G. Garibaldi, 179- Fiaiano), venerdì mattina dalle 9:30 alle 12:30 (ingresso libero).

La funzione e il valore del mito nella pratica psicoanalitica saranno al centro delle riflessioni che psichiatri, psicologi, antropologi proporranno nel corso dell’incontro pubblico di venerdì 14, il primo di una serie di conferenze, laboratori e iniziative che si svolgeranno negli spazi del Centro di Salute Mentale, di recente inaugurato a Fiaiano. “Già da qualche tempo è stata allestita una collettiva di artisti isolani ed è attiva una biblioteca connessa alla rete Bookcrossing Ischia, promossa e realizzata in collaborazione con l’Istituto CEiC”, dice il dott. Arcamone, Direttore della struttura socio-psichiatrica che ha come bacino di utenza i comuni delle isole flegree. “Da decenni le attività istituzionali della nostra UOSM si sono amalgamate con iniziative artistiche, sociali, culturali di ampio respiro, spesso realizzate in collaborazione con enti, associazioni, singoli operatori e che hanno coinvolto attivamente cittadini e comunità locali. In questa nuova sede continueremo ad operare in tale prospettiva”, sostiene il dott. Arcamone.

Particolarmente rivolta agli studenti delle scuole superiori isolane, la giornata di studio sarà aperta dagli interventi istituzionali della dott.ssa Maria Rosaria Basile (Direttore della UOC Prevenzione e Protezione Aziendale) e del dott. Pasquale Arcamone (Direttore del Centro di salute mentale di Ischia e Procida). La serie di brevi relazioni sarà inaugurata dal dott. Angelo Cucciniello (psichiatra e Direttore del Dipartimento di Salute Mentale) che parlerà de “Il mito come realtà”. Successivamente il dott. Domenico Nardiello, psicologo e coordinatore dell’iniziativa, interverrà su “Il mito strumento della psicoanalisi”. Seguiranno gli psichiatri e psicoanalisti dott.ssa Rosaria Di Costanzo, che illustrerà il mito di “Narciso, il desiderio che consuma”, e il dott. Gilberto Di Petta con “Dionisio, l’ebbrezza e la follia” mentre l’antropologo dott. Ugo Vuoso, concluderà con “La verità dei miti. Il mito in psicoanalisi e mito della psicoanalisi”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex