Statistiche
CRONACA

I Verdi: «Ischia soffocata dal traffico»

Le immagini delle strade congestionate dalle file di auto: «Chi controlla il rispetto del divieto di sbarco?»

Il traffico, si sa, è sempre nella hit parade quando si parla di problemi isolani. E d’estate tale fenomeno è ancora più sentito, nonostante i permanenti divieti di sbarco. Ecco allora la denuncia della sezione isolana dei Verdi, tramite la responsabile Mariarosaria Urraro, che denuncia senza mezzi termini ciò che si vede nelle strade ischitane: «Siamo appena al due agosto – scrive la Urraro – e le strade centrali del comune d’Ischia sono letteralmente invase dalle auto e chi per consegnare le bibite gira direttamente con un carrello elettrico. Credevamo di averle viste tutte ma addirittura che nel traffico cittadino circolasse un carrello elettrico è pazzesco. Peraltro i carrelli elettrici non sono veicoli e non possono circolare nelle strade pubbliche, infatti sono sprovvisti di targa, bollo e assicurazione. Insomma a Ischia siamo alla follia totale, il sole ha dato in testa». La portavoce locale dei Verdi continua: «Via Michele Mazzella, via Foschini, Piazza degli Eroi, via Alfredo De Luca, Via Delle Terme e via Iasolino sono letteralmente invase dalle auto, a tal punto che l’aria è irrespirabile e la mascherina non si rende solo necessaria per il Covid ma per riuscire a respirare senza tossire, perché sicuramente stamattina in questi tratti di strada gli inquinanti dovuti agli scarichi delle auto sono alle stelle. Una domanda su tutte nasce spontanea, ma chi controlla che venga fatto rispettare il divieto di sbarco delle auto dei residenti in Campania? Perché una cosa è certa: Ischia in questi giorni è letteralmente invasa dalle auto a tal punto da non sembrare più un’isola. Il trasporto pubblico elettrico a Ischia è fantascienza, come pure le colonnine elettriche per le auto sono inesistenti, eppure per ridurre almeno gli inquinanti basterebbe poco ma la politica locale si interessa solo di presentare progetti per mega parcheggi multipiano».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Rossy

Roba da non credere. Meravigliarsi? E perché. Chi controlla chi, nessuno. Questo è il problema. I vigili quando ci devono essere non ci sono ma poi all’improvviso te li trovi dietro per motivi che non esistono. Oramai Ischia è piena, stracolma di auto. Ma con chi ce la prendiamo? Con i campani furbetti che sbarcano su quest’isola con l’auto. Ecco, questa è una cosa che non capisco. Proprio la Campania non può godere della sua isola d’Ischia, assurdo, dobbiamo dare spazio solo agli stranieri. Ischia vive di turismo, non se ne può più. I soldi sono tutti uguali.

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x