LE OPINIONI

IL COMANDANTE DEI VV.UU. DI FORIO Parla Iacono: Siamo stati dei precursori

I paradossi dell’isola d’Ischia si notano tutti in queste piccole ma in realtà gigantesche differenze, come il testo che appare sui tabelloni per regolare le zone a traffico limitato del comune ischitano e di quello foriano. A Forio, fin dagli esordi della regolazione del traffico si è deciso di non utilizzare la dicitura “varco attivo”, “varco non attivo”, proprio per evitare facili confusioni che si sarebbero tramutate in multe conseguenza di entrate fuori orario consentito nella Zona a Traffico Limitato operate in completa buona fede.

“Siamo stati dei precursori – ha commentato il comandante dei vigili di Forio, Giovangiuseppe Iacono – per evitare facili confusioni il comune aveva già deciso in maniera saggia di evitare problemi al cittadino, nonostante – sia chiaro – la dicitura corretta e le norme consentivano assolutamente l’utilizzo sui tabelloni della dicitura “varco attivo” / “varco non attivo” . Felici della nostra decisione che ha comportato nel corso degli ultimi anni pochissimi ricorsi, ricorsi che invece hanno subissato gli uffici dei comuni che hanno mantenuto la classica scritta”-

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button