Statistiche
ARCHIVIO 3

Il contributo di sbarco è legge dal 2 febbraio

Sulla G.U. Della Repubblica n.13 del 18/1/1/2016 è stata pubblicata la Legge 221 del 28/12/2015, il cui art. 33 dà la possibilità ai Comuni delle isole minori di introdurre, in alternativa all’imposta di soggiorno, un “ contributo di sbarco”, a carico di tutti gli avventori che sbarcano sull’isola, sia con mezzi di linea ( aliscafi, traghetti), sia con navi da crociera o altre motonavi a scopo commerciale. Il contributo da pagarsi al vettore , attraverso una maggiorazione del biglietto o prezzo dell’escursione, di norma non può superare i 2,50 euro. Può, per determinati periodi dell’anno, essere elevata fino a 5 euro. Il contributo di sbarco non è dovuto dai soggetti residenti nel Comune o nei Comuni dell’isola, dai lavoratori, dagli studenti pendolari nonché dai componenti dei nuclei familiari che risultano aver pagato l’imposta municipale propria nel medesimo Comune e che sono parificati ai residenti. I Comuni possono prevedere nel Regolamento altre esenzioni.

 

F.B.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex