Statistiche
CRONACA

Il mercato immobiliare nel post pandemia, ecco la situazione isolana

Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha condotto un focus sulle principali località termali italiane

Qual è lo stato di salute del mercato immobiliare nel post pandemia? Com’è la situazione nelle località termali ed in particolare sull’isola di Ischia? A rispondere a queste domande è stato uno studio condotto dall’ Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa.

«La presenza delle terme non influenza in maniera particolare il mercato immobiliare. Spesso si trovano in località turistiche dove già esiste un mercato di casa vacanza o di investimento con finalità ricettive e per cui si inseriscono in un’offerta complessiva della zona. Ciò non toglie che in questi anni abbiamo visto come la presenza di strutture di questo tipo accresca complessivamente l’appeal delle località che ne sono interessate», afferma Fabiana Megliola, Responsabile Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa. A fare un focus, poi, sulla nostra isola ci ha pensato Stefano Messere, Affiliato Tecnocasa. «A Ischia – ha spiegato – la domanda di casa vacanza è dinamica anche se con budget rivisti leggermente verso il basso. L’offerta è in contrazione e vende solo chi ha necessità. La domanda si orienta soprattutto su immobili da 70-80 mq, possibilmente con spazi esterni e sui cui investire da 250 a 300 mila euro».

Ed ancora: «A causa della pandemia è bassa la ricerca da parte di stranieri, alcuni dei quali stanno prendendo casa in affitto. Piacciono sempre i borghi di Ischia con le tipiche case dei pescatori che toccano valori di 5000-6000 euro al metroquadro». Ed in particolare «A Ischia Porto – continua Stefano Messere – piacciono corso Vittoria Colonna e via Roma mentre e Forio di Ischia piace corso Francesco Regine nei cui vicoletti è possibile acquistare piccoli appartamenti i cui valori oscillano da 1800 a 2400 euro al metroquadro. Non sono stati fatti importanti lavori di riqualificazione anche se c’è attesa per la riqualificazione della Riva Destra che sarà collegata con la spiaggia di San Pietro. In aumento la domanda di alberghi da parte di professionisti del settore che vogliono approfittare per espandere il business in un secondo momento». Il focus di Tecnocasa sottolinea come «Sull’isola di Ischia gli operatori del settore termale sono stati tra i primi ad essere vaccinati per poter ripartire il prima possibile. Ad utilizzare le terme sono soprattutto over 60 che si recano per scopi curativi. La maggioranza di essi utilizza le strutture alberghiere ma talvolta capita che tra gli acquirenti di casa vacanza ci siano persone anziane interessate anche per questo motivo».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x