Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

La Balga non paga gli stipendi, a Lacco dipendenti sul piede di guerra

Dipendenti della N.U. sul piede di guerra a Lacco Ameno dove la Balga non ha ancora pagato ai dipendenti le spettanze del mese di settembre. Una circostanza, questa, portata all’attenzione delle rappresentanze sindacali e proprio questo ha indotto la FLIA, nella persona del segretario Tizzani, a trasmettere una nota all’azienda nella quale si legge quanto sotto riportato:

“In relazione alla mancata applicazione contrattuale trasmessaci dai lavoratori riguardante le spettanze di Settembre non ancora percepiti. La scrivente segreteria, chiede ferme rassicurazioni sulla puntualità degli imminenti pagamenti da corrispondere ai lavoratori, proclamando lo stato di agitazione delle maestranze, perché questo stato di incertezza genera forti lamentele tra il personale. Pertanto, se non si avvertiranno segnali di rassicurazione da parte della proprietà, nostro malgrado ci vedremo costretti ad attivare tutti i canali sindacali e legali disponibili per arginare questa problematica. La presente ha nei confronti del Datore di Lavoro valore di costituzione in mora, ex art. 1219 c.c.. ed effetti con interruzione del termine di prescrizione legale del diritto reclamato”.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x