Statistiche
ARCHIVIO 5POLITICA

La Di Scala tuona: De Luca faccia chiarezza per l’Asl Na 2

«La Sanità campana è preda dell’incertezza da mesi. Gli incarichi commissariali sono ampiamente scaduti, eppure da parte di De Luca non c’è ancora nessuna proposta di nomina per i Direttori Generali. Risulta quindi di primaria importanza fornire alla sanità campana quel senso di sicurezza che sembra svanire, in maniera sempre più netta, ogni giorno che passa. La gestione della Regione Campania targata De Luca è fin troppo attendista nel proclamare le nomine che aspettiamo da tempo, la Asl Napoli 2 Nord, che copre anche l’isola d’Ischia, aspetta un nuovo direttore da quasi un anno. È ora che il presidente spieghi alla cittadinanza i motivi di un così forte ritardo».

Con queste parole, il consigliere della Regione Campania Maria Grazia Di Scala ha stigmatizzato la lentezza con cui il presidente De Luca sta trattando il delicato tema delle nomine dei direttori generali delle Asl della Regione Campania. Alla luce del recente dramma che ha colpito l’isola d’Ischia per la prematura scomparsa di Maria Diotallevi, una ragazza di 28 anni, madre di due figli, la cui morte rimane avvolta nell’incertezza dopo essere stata dimessa dall’ospedale Rizzoli di Ischia, risulta quanto mai impellente – secondo l’opinione del consigliere regionale – la necessità di nominare nuovi direttori generali che possano finalmente dare stabilità e sicurezza alle realtà sanitarie campane e, nello specifico, a quelle delle isole di Ischia, Procida e Capri, che subiscono, per evidenti cause logistiche, maggiori criticità in caso di gravi emergenze.

«Lo sgomento per la tragica scomparsa di Maria Diotallevi è davvero profondo. Sono fiduciosa che la magistratura si muoverà con la giusta scrupolosità al fine di chiarire le circostanze di una morte che ha scosso l’intera isola. Alla luce di ciò risulta di estrema importanza chiarire i motivi che stanno spingendo il governatore De Luca ad aspettare così a lungo nell’effettuare le nuove nomine. Ci auguriamo fermamente che non sia nei progetti del governatore un allungamento della durata delle funzioni commissariali. Non lo accetteremo. La Sanità ha bisogno di certezze e non di commissariamenti all’infinito. Lo esige la Campania, ma soprattutto le piccole realtà sanitarie locali. De Luca pensi a trattare Ischia come la sua Salerno».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x