CULTURA & SOCIETA'

LA MORTELLA Costanza Principe chiude la stagione concertistica

Con i concerti della pianista Costanza Principe sabato 26 e domenica 27 ottobre si chiuderà l’intensa stagione concertistica 2019 della Fondazione William Walton ai Giardini la Mortella: anche quest’anno i concerti hanno messo in luce il talento di tanti giovani musicisti, tutti impegnati in programmi di grande spessore culturale, i quali hanno saputo regalare grandi ed intense emozioni all’appassionato e competente pubblico che sempre ha affollato la Recital Hall della Mortella. Costanza Principe è nata nel 1993 e dopo il diploma col massimo dei voti, lode e menzione presso il Conservatorio Verdi di Milano, si è trasferita a Londra per perfezionarsi alla Royal Academy of Music. Vincitrice di tre borse di studio dal Martin Musical Scholarship Fund- Philharmonia Orchestra è stata supportata negli studi dal Liversidge Award, la Hilda Day Scholarship, il Winifred Christie Award, la Skyrme Hart Foundation e dal Craxton Memorial Trust. Attualmente è iscritta ai Corsi di perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma con Benedetto Lupo.

Vincitrice di premi in concorsi pianistici nazionali e internazionali, tra cui il Lilian Davies Prize della Royal Academy of Music a Londra, il secondo premio al Beethoven Society of Europe Intercollegiate Senior Competition (Regno Unito), al Concours International de Piano a Lagny-sur-Marne (Francia) e al Concorso Internazionale “Premio Pecar” di Gorizia, della borsa di studio “Giulio Forziati” e del prestigioso riconoscimento “Giuseppe Verdi – La Musica per la Vita” dell’associazione ASSAMI, ha suonato per importantissime Società di concerti, sia in recital che come solista con orchestra, in Italia, Francia, Inghilterra e Sud America ( WigmoreHall di Londra, Sala Verdi e Sala Puccini del Conservatorio di Milano, Teatro Filarmonico di Verona, Teatro Politeama di Palermo, Cappella Paolina del Quirinale a Roma, RavelloFestival, Teatro 1ro de Mayo a Santa Fe in Argentina etc…).

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Controllare Anche
Close
Back to top button
Close