ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

L’ACUII RINGRAZIA L’ON.LE DI SCALA PER ILSUO IMPEGNO

L’ACUII-Associazione per il Comune Unico dell’isola d’Ischia, ringrazia per il suo impegno, l’on.le Mariagrazia Di Scala che, dopo ben 12 istanze, è riuscita smuovere la macchina burocratica della Regione Campania. Grazie alla sua tenace iniziativa, abbiamo saputo, con una nota del dr. Parisi, dirigente regionale, che nulla ostacola l’indizione del Referendum per il Comune Unico.

L’ACUII nel contempo, esprime soddisfazione anche per la decisione del governatore De Luca di riprendere il cammino, inspiegabilmente interrotto, per fare chiarezza su una normativa apparsa spesso intrigata ma forse, anche non conosciuta in modo approfondito.

Il dato positivo che emerge dal “Question time” dell’altro giorno alla Regione, è la disponibilità di far luce sui vari dubbi e soprattutto, a rimettere nelle mani delle popolazioni isolane la matita e la scheda elettorale per esprimere, in un nuovo referendum popolare senza quorum, il proprio parere sulla istituzione del Comune Unico.

Da quanto appreso, ai primi di luglio, tutto dovrebbe essere più chiaro. Presto potremmo conoscere la volontà del governatore De Luca di indire il Referendum che potrebbe essere indetto, salvo sorprese, nel periodo compreso fra il 15 aprile ed il 15 giugno del prossimo anno.

L’ACUII è già in stato di all’erta. E’ tempo di approntare il miglior programma per spiegare alla gente perché è necessario accorpare i Comuni dell’isola in un Comune Unico, quali sono i vantaggi di questa svolta, perché non è più tempo di tenere in piedi sei comuni, varie aziende partecipate, tante occasioni di litigiosità amministrativa che certamente non favoriscono lo sviluppo dell’isola, non contribuiscono a progettare il futuro.

L’ACUII è pronta a riprendere il discorso interrotto per vari motivi, fra cui alcuni appuntamenti elettorali, la mancanza di interlocuzione con la stessa Regione, l’attesa di indispensabili chiarimenti normativi.

Sarà necessario che l’Associazione riparta con una struttura organizzativa più salda, adeguatamente articolata. Di certo è rimasta intatta in tutti i suoi componenti, in tutti coloro che l’hanno sorretta fin dalla nascita, la volontà di ritornare nelle piazze, sui mass media, nelle case, dovunque, per un confronto che tiri Ischia dalle pastoie anacronistiche in cui è imbrigliata.

 

Il Coordinatore Gianni Vuoso

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close