Statistiche
CRONACA

LE DICHIARAZIONI «Una sfida importante, vogliamo Ischia nel patrimonio mondiale»

“Si tratta di una sfida importante che come Amministrazione già avevamo iniziato ad affrontare. L’incontro di stamattina (ieri per chi legge, ndr) è un segno concreto che crea i presupposti per delineare una road map del percorso da seguire per raggiungere questo obiettivo che è un riconoscimento mondiale del pregio poliedrico della nostra terra da un punto di vista paesaggistico, naturalistico, storico e culturale. Abbiamo incontrato uno dei massimi esperti nell’ambito di quelli che possono essere i percorsi di candidatura e questo è un altro segnale concreto della forte volontà da parte dell’Amministrazione di voler iscrivere Ischia nel patrimonio mondiale”.

LIVIANA BUONO – “E’ stata una due giorni molto interessante ed entusiasmante. Mi ha sorpreso il fatto che la volontà di voler provare ad ottenere un riconoscimento così importante su scala internazionale non appartiene solo all’Amministrazione, ma è comune a tanti cittadini e a tante Associazioni che custodiscono e cercano di valorizzare ogni giorno il nostro patrimonio. Crediamo che ci possano essere i presupposti per il raggiungimento di questo ambizioso obiettivo e, insieme ad esperti di questo settore, stiamo esaminando a fondo i punti di forza e i punti di debolezza per un’eventuale candidatura”.

ING. MARCO VALLE – L’UNESCO è sicuramente un brand di grande qualità, uno dei pochi rimasti a livello internazionale. UNESCO vuol dire liste, programmi, la più famosa è la WHL, quella in cui sono candidate le piramidi, la barriera corallina australiana o i portici di Bologna, ultimo iscritto italiano. L’Italia ha 58 siti, è la prima nazione al mondo per numero di siti, ma UNESCO vuole anche dire risorse di uomo e biosfera, quindi MAB. Questi percorsi vanno studiati e vanno compresi, questo è il compito che ci è stato affidato per i prossimi mesi. Sicuramente la volontà di andare verso un equilibrio fra uomo e natura in una logica di sviluppo sostenibile e la volontà di Ischia mi sembra una volontà da difendere e da potenziare al massimo.

PROF. AGOSTINO MAZZELLA – “L’idea di una candidatura possibile, esplorabile di Ischia a patrimonio UNESCO nasce nel 2015 in un convegno promosso da Pietro Greco nell’ambito di un incontro del Circolo Sadoul, in cui vennero fuori una serie di documenti di pregevole valore. Ischia ha tanti titoli per poter ambire ad una collocazione alta così come l’UNESCO prevede. Questo progetto è stato ripreso nell’esperienza della giunta tecnica e con il sindaco Ferrandino si è andati avanti in questa valutazione nel corso degli anni e oggi abbiamo messo un altro tassello importante con l’arrivo dell’ingegner Valle, massimo esperto nella valorizzazione del patrimonio culturale italiano. E’ stato un incontro proficuo, ci siamo resi conto con lui di avere una ricchezza enorme, adesso si sta cercando di capire come far fruttare questa ricchezza per raggiungere un obiettivo qualificante nell’ampia scelta che l’UNESCO offre a chi è alla ricerca di un riconoscimento internazionale”.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex