CRONACAPRIMO PIANO

Metano, le strade di Barano tornano off-limits in notturna

Riecco il coprifuoco nelle arterie interessate dai lavori di metanizzazione. Da stasera a partire dalle 20.30 e fino alle 05.00 del mattino, chiude un’importante arteria con l’isola che così resterà tagliata a metà

Ne abbiamo già parlato abbondantemente diverse settimane fa, ma è bene ricordarlo: da questa sera fate attenzione a imboccare via Vincenzo Di Meglio verso Barano ad ora di cena. Potreste trovarvi la strada sbarrata. I residenti di Barano ormai sono entrati già da diversi giorni in pieno mood-cantiere. Le strade di Barano sono state sventrare un po’ dappertutto. In questo periodo è soprattutto la frazione di Fiaiano a essere interessata dalle importanti operazioni. Con la fine dell’estate e il lento avvicinarsi dell’autunno sono tornate nel comune collinare le ruspe, le escavatrici e gli operai della Cpl Concordia.

Proprio come l’anno scorso la garanzia di poter circolare con la propria autovettura dopo le 20:30 sarà garantita soltanto nei week-end. Anche per i mezzi pubblici si prospetta l’istituzione degli itinerari dell’anno scorso con i mezzi provenienti da Ischia che si fermeranno presso i pilastri e quelli provenienti dalle zone montuose dell’isola che provvederanno a girare proprio a ridosso del negozio Di Iorio. L’obiettivo è di completare nel più breve tempo possibile il completamento della rete di tubature che garantiranno di trasportare nelle case degli ischitani il gas metano consentendo così una piccola rivoluzione nella fruizione del fabbisogno di gas, finora delegato alla distribuzione del gas rinchiuso nelle classiche bombole. A partire da stasera e fino a nuovo provvedimento l’Anello dell’Isola Verde sarà chiuso. La chiusura della strada vi sarà da lunedì a venerdì, dalle 20:30 alle 05:00 del mattino. Per la precisione nel tratto che va dal km 3+000 al km 8+000. Il copione è lo stesso dell’anno scorso, stessi provvedimenti che portarono a disagi di non poco conto per i cittadini di Barano che pur di raggiungere le proprie abitazioni sono state costrette a imboccare le strade secondarie che permettono di aggirare i lavori di metanizzazione portati avanti dalla cooperativa CPL Concordia. L’isola si spacca quindi a metà, ancora una volta. A collegare Barano a Ischia vi saranno soltanto via Nuova dei Conti e lo Spalatriello, con gli ingorghi causati da chi non ha avuto il buon senso di rispettare i sensi di marcia e la difficoltà di muoversi in strade che il più delle volte presentano una illuminazione inadeguata per le esigenze di spostamento delle numerose autovetture che a partire dal 4 novembre imboccheranno le strade secondarie per raggiungere le proprie mete. Al di là del giro dell’isola, stratagemma ultimo per raggiungere Serrara – Fontana, Buonopane e Barano, c’è anche l’alternativa di via Cretaio

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close