CRONACA

Processo Capuano, depositate le intercettazioni: la difesa chiede tempo

Il Tribunale ha accolto la richiesta dei legali di fiducia del magistrato per valutare la mole di documentazione presentata dall’accusa. Prossima udienza tra due mesi

Ieri nuova udienza del dibattimento nel giudizio immediato per il giudice Capuano. Dinanzi al Tribunale di Roma, la difesa ha chiesto un termine per poter studiare adeguatamente la grande mole di documenti e di intercettazioni fin qui depositate dall’accusa. Migliaia di conversazioni, di cui la difesa ha ricevuto copia nei giorni scorsi, dunque senza avere assolutamente il tempo per approfondire e valutare compiutamente la documentazione e articolare la propria strategia. Il Tribunale ha accolto la richiesta dei legali di fiducia del dottor Capuano, gli avvocati Alfonso Furgiuele e Alfredo Sorge, fissando la prossima udienza a fine aprile. Come si ricorderà, il dottor Capuano esattamente un mese fa ha avuto la possibilità di far finalmente ritorno a casa, grazie alla revoca della misura che prevedeva la custodia cautelare in carcere dopo la pronuncia del Riesame, uniformatosi ai principi enunciati dalla Cassazione. Ad aprile, dunque, inizieranno le deposizioni dei testi indicati dall’accusa.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close