Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Prosegue la lunga scia di incidenti sulle strade isolane

Scontro tra auto e ciclomotore sulla Sopraelevata. A Succhivo un Suv, parcheggiato senza freno inserito, ha investito mamma e figlio sul marciapiede. Fortunatamente in entrambi i casi nessuna grave conseguenza per le persone coinvolte

Non accenna a diminuire la serie di incidenti sulle nostre strade, nonostante il grande dispiegamento di forze dell’ordine impegnate nelle attività di controllo, prevenzione e repressione. E lo dimostrano due casi, profondamente diversi nella loro dinamica, ma complementari nella loro potenziale dannosità.

Il primo incidente si è verificato alle ore 3.15 circa, sulla sempre più famigerata Sopraelevata, verso l’incrocio nei pressi della farmacia Sant’Anna. Dai primi rilievi effettuati sul posto, un ragazzo alla guida di un ciclomotore, una Vespa Piaggio 50 bianco, proveniente proprio dalla farmacia, non si sarebbe fermato allo “stop” in direzione Barano. Proprio da Barano in quegli attimi arrivava un’autovettura, modello Fiat 500, in direzione Ischia. Il mancato stop del centauro ha reso inevitabile l’impatto, ma grazie alla prontezza di riflessi della conducente dell’auto si è potuto scongiurare il peggio: il ragazzo è stato sbalzato sull’asfalto, procurandosi alcune escoriazioni.

Sul posto sono prontamente intervenuti i Carabinieri, mentre il giovane è stato soccorso dagli addetti del 118 che lo hanno portato all’Ospedale Rizzoli dove ha ricevuto le cure e gli accertamenti del caso. Le indagini sono in corso, ma resta il fatto che sulle strade isolane la differenza tra salvezza e tragedia è questione di pochi, pochissimi centimetri. E naturalmente anche l’educazione stradale può fare molto per ridurre i rischi, di per sé già molto alti, di chi si avventura sull’anello viario locale. Il pensiero non può non andare a quanto accaduto poche settimane fa, quando quasi nello stesso punto un ragazzo è stato travolto e ucciso da un’autovettura mentre camminava a piedi ai margini della strada.

L’altro incidente, anche questo fortunatamente senza vittime, si è verificato nella giornata di ieri a Succhivo, nel Comune di Serrara Fontana, dove si sono vissuti attimi di autentica paura. Un Suv, modello Jeep Cherokee, il cui freno a mano evidentemente non era stato agganciato a dovere, ha cominciato a procedere in discesa privo di guidatore: il veicolo al termine del suo tragitto fuori controllo ha prima urtato un bus e ha poi finito per investire una donna che si trovava con il figlioletto nel carrozzino. Fortunatamente tanto spavento ma nessuna grave conseguenza per le persone coinvolte nell’incidente. Gli addetti del 118, arrivati a soccorrere madre e figlio, hanno riscontrato solo lievi feriti. Il mezzo si è fermato contro il marciapiede, mentre sul posto sono arrivate le forze dell’ordine: il traffico è rimasto paralizzato per diversi minuti in entrambi i sensi di marcia da e verso Sant’Angelo. Un mezzo miracolo per quella che non si sa ancora se sia stata una disattenzione o un guasto tecnico, ma che poteva costare davvero molto caro.

Foto Trani

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x