Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

«Sei una puttana!», assurdo a Ischia: deride e offende un’automobilista

ISCHIA. Un gravissimo episodio di inciviltà, maleducazione e violenza verbale è stato segnalato ieri da una cittadina ischitana, Laura Di Massa. La ragazza sui suoi canali social ha raccontato quanto le è accaduto ieri mattina, in prossimità del Liceo di Ischia, mentre procedeva in auto in compagnia della madre. A un certo punto  una ragazzina uscita da scuola sembrava avere l’intenzione di attraversare la strada. «Mi fermo – ha raccontato Laura – e lei con aria spavalda, per mostrare alle amiche quanto fosse figa, finge di fare una sfilata di moda attraversando la strada al che la guardo e le dico in maniera sarcastica “fai pure con calma eh!”». A questo punto è avvenuto ciò che nessuna persona dotata di un minimo di educazione avrebbe mai sospettato: la ragazzina infatti si è voltata e ha urlato “Puttana!”. A quel punto Laura ha fermato la propria autovettura, decisa a non accettare supinamente quell’insulto gratuito, ed è scesa per ottenere spiegazioni per quel comportamento volgarissimo e offensivo: «Si è aperta una discussione molto accesa – ha continuato Laura – e lei che urlava come  un’oca giuliva diceva che il pedone ha sempre ragione, anche se fa le sfilate di moda! ». Mentre la discussione montava, dall’auto è scesa anche la madre di Laura, tentando di far ragionale la ragazza, ma senza alcun successo, mentre addirittura «lei con aria spavalda si prendeva beffa di mia madre nonostante fosse una persona adulta». L’assurdo e surreale siparietto non è finito qui, perché la ragazza in questione è poi salita sulla sua vettura, parcheggiata dall’altro lato della strada sulla quale aveva fatto la “sfilata”, e ha addirittura incitato le amiche che erano dall’altro lato, le quali hanno iniziato aggredire verbalmente  Laura, che ha spiegato: «Sembravano un branco di bestie, l’atteggiamento era proprio animalesco!». Laura si quindi rivolta alla ragazza al volante dicendole che avrebbe chiamato i Carabinieri  per la scenata in corso, ma per tutta risposta la maleducata le ha tirato addosso  il suo portachiavi. Non contenta, ha messo in moto, ha abbassato il finestrino,  e guardando la madre ha nuovamente urlato: “Siete due puttane!”. Un comportamento che ha lasciato Laura letteralmente basita: «Non tollero questo atteggiamento soprattutto da una liceale che dovrebbe essere predisposta all’educazione scolastica che è superiore rispetto alle altre scuole. Non tollero questo atteggiamento adolescenziale che li spinge a credere che tutto sia dovuto. Non tollero questi genitori che non menano ceffoni e non insegnano il rispetto». Parole dettate dallo stupore e dall’amarezza, nel constatare a quali livelli sia ormai arrivata non soltanto la maleducazione, ma quella sorta di sensazione di impunità che spesso e volentieri sfocia poi nel bullismo, con la relativa violenza morale e fisica. Un fenomeno sempre più esteso e del quale l’episodio vissuto da Laura è solo un esempio tra mille. Le istituzioni, a partire dalla scuola, sembrano per larga parte impotenti nel contrastarlo. Ma sicuramente una grandissima parte della responsabilità va alla famiglia: difficile sperare che la scuola possa dare quegli elementari valori fondanti quali il rispetto e l’abitudine alla convivenza civile, se essi non vengono comunicati in primo luogo nel nucleo familiare. In ogni caso si tratta di un fenomeno pericoloso che non va sottovalutato. È necessario che la comunità a ogni livello dia il suo contributo per ridurre entro limiti ridotti l’inciviltà che, se radicata nei ragazzi sin dall’adolescenza, può diventare pressoché irrecuperabile.  Tornando all’episodio che abbiamo poc’anzi esposto, Laura ha lanciato un “invito” alla maleducata studentessa:« Nella foto c’è il portachiavi che mi ha lanciato. C’è stampata una foto col suo fidanzatino all’interno: se lo rivuole, che venisse a prenderselo, magari con i genitori così facciamo due chiacchiere!».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x