Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

Quella storica inaugurazione del nuovo pontile a Ischia Ponte

Su Il Golfo di domenica nella Rubrica La Nota della Domenica, al pezzo qui sotto riproposto è mancata per un disguido tecnico la foto storica del 1951 che ritraeva un bel gruppo di ischitani col sindaco di Ischia in testa di quel tempo presenti alla inaugurazione del nuovo pontile ed allo scalo delle navi-Span ad Ischia Ponte. Rimedio con la pubblicazione della foto oggi affiancandola al testo descrittivo.

E’ la domenica del primo marzo del 1951. Ossia cinquent’anni fa. Ischia Ponte è in festa con bandiere e tanto di banda musicale cittadina. Si inaugura il nuovo pontile d’ approdo tutto in cemento armato su poderosi piloni conficcati nel fondale marino. Un’opera di alta ingegneria marittima per quei tempi, realizzata dal Genio Civile su forte richiesta dei politici e degli amministratori locali. La storica foto che qui sopra pubblichiamo è oltremodo eloquente e testimonia appieno l’importanza dell’evento. Al taglio del nastro in primo piano vi è il sindaco d’Ischia del tempo il Conte Don Nicola Lauro con gli ufficiali della guardia municipale Antonio Spignese e don Mimì Messina, i dirigenti della Capitaneria del Porto d’Ischia Capo Sasso e Capo Fiore, i postini di Campagnano Trani, di Ischia Ciccio Di Meglio di Porto d’Ischia Carminuccio Aprea. Oltre a costoro, si possono riconoscere tra il pubblico Attilio Mazzella, Totonno Tuccillo, Don Pasqule D’Abundo, Arturo Valerio, Giovan Giuseppe Cervera, la guida turistica Giovanni Monti, don Luigi Castagna sulla carrozzella del quale però si vedono solo le gambe e le ruote del mezzo per disabili. Il nuovo pontile fu costruito per assicurare ad Ischia Ponte un ruolo guida nel programma degli scali marittimi sull’isola. Infatti per la Span, oggi Caremar , quello di Ischia Ponte per decenni è risultato il primo scalo dell’isola con due approdi di andata e due di ritorno giornalieri mantenuti dal “postale” e dalla “passeggiata”. Le navi storiche che facevano scalo al nuovo pontile di Ischia Ponte erano l’Ischia ex Partenope, l’Amalfi, l’Abbazia, il Mergellina ex Principessa di Piemonte, le nuove motonavi l’Isola di Procida, il Tragara, l’Isola di Ponza, mentre al vicino pontile di legno approdavano il Generale Orsini exe. Sono passati 70 anni e tantissime cose sono cambiate. Il vecchio pontile è ancora al suo posto con la minaccia di essere inghiottito da un porto che forse non vedrà mai la luce.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x