ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Sant’Angelo e la viabilità, stop alla circolazione di monopattini e biciclette

Sono ormai sempre più restrittive le disposizioni, adottate dall’amministrazione di Serrara Fontana, per preservare la tranquillità di chi passeggia nel borgo di Sant’Angelo. Già, perché il divieto alla circolazione dei carrelli elettrici, è stata, a quanto pare, soltanto la punta dell’iceberg di una rivoluzione – se così  si potrebbe definire – veicolare ben più ampia per il borgo in questione.  Alcune settimane fa, infatti, come si ricorderà, il primo cittadino del Comune montano, il sindaco Rosario Caruso, in collaborazione con il comando della polizia municipale, aveva emanato un’ordinanza ad hoc per regolamentare la sempre più indisciplinata circolazione, lungo le strade del rinomato borgo, dei carrelli elettrici, utilizzati indifferentemente da privati e cooperative per il trasporto di bagagli, merci e persone. Un provvedimento questo, preso non solo per salvaguardare l’incolumità dei pedoni, ma anche e soprattutto per preservare l’immagine turistica di Sant’Angelo che, proprio a causa del continuo via vai di tali mezzi, rischiava di piombare nel caos. Nello specifico, quindi, l’ordinanza aveva vietato il transito dei carrelli elettrici nelle ore serali, dalle ore 20.30 alle ore 24.00 con conseguenti multe e sospensione delle autorizzazioni per gli eventuali contravventori. Tali disposizioni, però, non sono bastati a placare i malumori di cittadini e turisti. Nei giorni scorsi, infatti, quando il Consigliere della maggioranza di Serrara Fontana, Lucio Poerio Iacono aveva annunciato di voler dar battaglia, senza tregua, a chiunque provasse ad infrangere le nuove direttive, in tanti avevano commentato che il problema di viabilità nel territorio in questione, non fosse solo relativo alla circolazione dei carrelli, ma anche a ben altri veicoli.

E così, dopo i carrelli elettrici,arriva ora anche il divieto per biciclette e monopattini. In particolar modo, sempre dalle ore 20.30 alle ore 24.00 è fatto divieto di circolazione  nel centro di Sant’Angelo “alle biciclette a pedalata normale e o assistita, ai monopattini ordinari o con motori ausiliari e ai veicoli comparabili a quelli sopra descritti e che consentono il trasporto di persone”.  Come se non bastasse, come ciliegina sulla torta,è stato introdotto, anche il divieto di sosta per tutti i veicolo,ad esclusione di quelli autorizzati dal Comando di polizia municipale. Quanto alla circolazione dei carrelli elettrici, la nuova recente ordinanza ha,invece, previsto delle ulteriori modifiche. Mentre, infatti, precedentemente era stata vietata la circolazione di tutti i carrelli elettrici, le nuove disposizioni prevedono, ora, l’esclusione dal divieto, per i carrelli elettrici autorizzati – e qui fa quasi sorridere come tale parola,nel testo dell’ordinanza, sia stata scritta a caratteri cubitali – ad effettuare il servizio pubblico, quelli al servizio di persone con disabilità in possesso di contrassegno speciale e quelli che effettuino servizio adibito al trasporto bagagli per turisti in arrivo ed in partenza dalle strutture alberghiere ubicate nel centro di Sant’Angelo. Insomma, come era prevedibile, la battaglia per la viabilità del borgo di sant’angelo, si infittisce di un nuovo capitolo e questa volta, non più contro i soli carrelli elettrici, ma contro ben altri “protagonisti”.

Sara Mattera

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close