POLITICAPRIMO PIANO

Scrutinio al veleno, le verità di Sergio Trani: «Adesso parlo io»

ESCLUSIVO – A Il Golfo parla il presidente della sezione 3 di Lacco Ameno. L’errore sul voto 435 a favore di Pascale, la sua convocazione in municipio, il presunto video mai reso noto (e spiega perché…) e la frecciata al collega della sezione 1. E poi altre inedite rivelazioni

Partiamo da un dato, che tanto ha fatto discutere. Questo voto 435 nella sezione 3 c’era oppure no? E che fine ha fatto?

«Il 435 è un voto che è innegabile che non sia uscito, per fortuna c’erano anche le telecamere di qualche giornale che hanno ripreso e attestato quello che è successo. Qualcuno ha avuto anche l’ardire di sostenere che io avessi letto quel numero senza la presenza materiale della scheda. Il voto è uscito, punto, da c’è da fare una premessa. Prima dello spoglio delle regionali chiamai in Prefettura sottolineando quello che a mio avviso era stato un errore nel cadenzare gli spogli. C’erano più consultazioni, secondo me andavano impostate in modo diverso. Ho chiesto di posticipare lo spoglio delle amministrative al pomeriggio, ma l’ufficio di gabinetto ha dato parere negativo. Però posso assicurarvi che la stanchezza era tanta e di conseguenza la lucidità poca».

Ma che cosa può essere successo, come può essersi verificato un errore del genere?

«Faccio il presidente di seggio da vent’anni, non mi è mai capito di incappare in un errore. Dovrei avere le carte tra le mani, posso dire soltanto che al momento della lettura della scheda 435 è intervenuto un agente di polizia che mi ha chiesto della presunta autorizzazione di un candidato di una lista a poter interloquire con me alla presenza di un avvocato. In quel momento deve essere accaduto qualcosa, quando poi abbiamo completato i verbali abbiamo chiesto ad una delle due signore (scrutatrici, ndr) di leggere i dati di ognuno ed il responso è stato 434. A quel punto è partito tutto con il numero 434. Sulla circostanza del votante non so spiegare, probabilmente non è stato trascritto su una delle due tabelle per un mero errore materiale. Dovuto, ribadisco, presumibilmente a scarsa lucidità e stanchezza».

Si è fatto un gran parlare anche di questa fuga in municipio che ha fatto storcere il naso ai più.

Ads

«Anche su questo punto è opportuno fare chiarezza. Alle 15.05 ho chiuso il verbale, quello è l’ultimo atto di mia competenza. A seguire ho consegnato una delle due copie agli agenti di polizia municipale che vengono da prassi a ritirare il materiale in vari step. Alle 15.42 mi arriva una telefonata sul cellulare da parte della funzionaria comunale Francesca Migliaccio che mi passa Lucrezia Galano che a sua volta mi segnala che ci sono delle incongruenze: cerca di spiegarmi a distanza poi mi invita a recarmi in municipio. Io arrivo in Comune, ovviamente il seggio era chiuso, e non a caso questo lo evidenzia il fatto che le incongruenze erano emerse dal verbale consegnato ai vigili. In ogni caso a salvaguardia del materiale ancora presente, ho lasciato al plesso della Fundera il vicepresidente, tre scrutatori e il segretario. Insomma, la sezione aveva terminato il suo lavoro, quindi giungo in Piazza Santa Restituta da privato cittadino».

Ads

E che cosa succede a quel punto?

«Nell’ufficio anagrafe mi mostrano il verbale facendomi notare che il giorno precedente avevo dichiarato 852 votanti e quello in questione invece 851. Io prendo atto della cosa, non avendo peraltro più il materiale di confronto visto che era partito in precedenza per il tribunale. A quel punto dico ai miei interlocutori che i lavori si sono conclusi e che non posso fare altro che confermare quanto emerso dal verbale».

Si è parlato anche della presenza del sindaco di Forio all’interno del municipio.

«Io non ho mai visto Francesco Del Deo al Comune. Inizialmente nemmeno il comandante dei vigili che è sbucato in un secondo momento, quando Carmine Monti arrivata (io stavo andando via) con altre persone ed iniziava a urlare ad alta voce di non manomettere i verbali perché non poteva essere fatto. A quel punto ho visto Raffaele Monti che era stato richiamato da quelle voci sostenuto, ma sono uscito e quindi non sono in grado di raccontare cosa sia successo dopo».

Per diversi giorni sei stato un uomo copertina, quasi come i protagonisti della campagna elettorale.

«Mi hanno buttato fango addosso senza ritegno ed io fino a questo momento non ho mai inteso rispondere. Voglio sottolineare che sono stato nominato dalla Corte d’Appello in prima battuta, quindi nessuna surroga, e la nomina prevedeva anche l’eventuale turno di ballottaggio. Avendo conservato la carica, quindi, ho preferito evitare dichiarazioni. Adesso però posso dire che mi riservo di tutelare la mia onorabilità in tutte le sedi, tra l’altro la mancata revoca credo costituisca la prova più evidente della correttezza ed assoluta imparzialità del mio operato. E mi sia consentito un passaggio».

Prego.

«Vorrei stigmatizzare il comportamento del presidente della prima sezione che ai microfoni di una emittente televisiva ha detto che io mi sarei recato al Comune con i verbali. Ha messo in moto una reazione a catena che poi ha avuto gli effetti che tutti hanno visto, anche sui candidati…».

C’è poi la questione legata a questo benedetto video che però non è mai spuntato. Cosa puoi dirci a riguardo?

«Mentre ero intento a lasciare gli uffici comunali, come già raccontato, è arrivato Carmine Monti con altre persone e in particolare hanno iniziato a fare riprese con un telefono cellulare. Non inquadravano me, ma un soggetto terzo. Di chi si tratta? Chiedetelo a chi stava filmando, così magari capirete anche perché quel filmato non è mai saltato fuori…».

A proposito, la tua vicinanza a Pascale si dice sia stata ricompensata con incarichi per 40.000 euro…

«Non ho mai ricevuto alcun incarico dal Comune di Lacco Ameno, non so come si possa tirar fuori un’invenzione del genere. Tutto quello che mi è stato ristorato dall’ente consiste nel rimborso delle spese legali per un procedimento che ho dovuto affrontare presso la Corte dei Conti».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex