ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

SERRARA – INGHILTERRA, FILO DIRETTO

DI FRANCO BORGOGNA

 

E’ tempo di cittadinanze onorarie o di iscrizione negli albi onorifici dei Comuni isolani. Siamo sinceri, qualche volta si abusa, si sfiora l’inopportunità e l’eccesso di zelo!  Mai come stavolta, invece, il Comune di Serrara Fontana, con il Sindaco Caruso e Cesare Mattera in perfetta sintonia, ha centrato l’obiettivo. Premiando Franco Iacono, il Comune di Serrara Fontana ha inteso riconoscere merito ad un cittadino di Forio ( non sempre adeguatamente apprezzato nel proprio territorio natale, ma “ nemo propheta in Patria”) che si è speso in molte occasioni per contribuire a valorizzare il Comune che, più di ogni altro nell’isola, può vantare, contemporaneamente , grandi  risorse di mare e di montagna. Si deve a Franco in particolare un modo diverso di godere l’Epomeo, i Frassitelli e il circondario. Ma l’assegnazione della cittadinanza onoraria

a Godfrey Scothbrook, figlio di una delle vittime dell’incidente aereo alla Bocca di Serra, nel marzo del 1947, segna un punto veramente alto della comunità serrarese. Senza voler rinvangare   comportamenti non proprio edificanti dei cittadini isolani ( ricordiamoci che parliamo di anni difficili, in cui la miseria impoveriva anche l’anima) limitiamoci a dire che si sentiva il bisogno di un risarcimento morale verso gli inglesi, vittime di quell’incidente. In realtà, la cittadinanza onoraria è solo l’atto finale di un percorso virtuoso già innescato, nel 2007, da Cesare Mattera, quando fu posta – a Bocca di Serra –  una targa ricordo con la scritta: “ Serrara Fontana – Inghilterra 1947 – 2007”. In quell’occasione dei 60 anni dall’evento, furono presenti Mister Dez Foster, rappresentante del 216°squadriglia dell’Air Force alla quale apparteneva l’aereo (il quadrimotore KK122 Dakota C4) e il Vescovo John Flack, direttore centro anglicano di Roma. Godfrey Scthbrook è figlio del Tenente Comandante Leonard Ernest Scothbrook (quando morì aveva 31 anni).

Ads

Le vittime   complessive furono 13, tra esse un bambino di 2 anni ( Simone Pay) e un giovane di 19 anni, il soldato semplice William Malone. La famiglia Scothbrook ha voluto istituire, a favore di un  giovane studente del  Comune isolano, una Borsa di studio per laureandi di Ingegneria ( il padre di Godfrey era ingegnere). E’ così che una giovane del luogo, Federica, ha potuto godere di una borsa di studio di 6.000 euro all’anno per 5 anni, laureandosi presso il Politecnico di Milano. Ci piace ricordare che in passato anche il Comune di Ischia aveva deliberato, per meriti particolari, due cittadinanze onoraria due illustri inglesi. Con delibera del 27 ottobre del 1945, il Commissario prefettizio Francesco Regine, offrì l’onorificenza al Commander J.E. Gibbons, comandante della base navale di Ischia e al Surgeon Lieutenant Commander Edward T. Holman, ufficiale medico. Gibbons aveva favorito lo sviluppo dei trasporti marittimi e l’approvvigionamento alimentare della popolazione locale.  A lui si deve anche la sistemazione dei locali sottostanti la Chiesa di S.Pietro, che poi Buchner trasformò in Museo archeologico. Holman si prodigò, giorno e notte, per curare ammalati e feriti  isolani e soprattutto bisognosi. Questo, in tempi di disgregazione sociale, di egoismi individuali e territoriali, deve farci riflettere e riportarci alla dimensione umana, fraterna e pacifica.

Ads

 

 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex