ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Serrara, Roberto Iacono: «Il Comune apra un conto corrente a favore dell’emergenze terremoto»

SERRARA FONTANA, – «Bisogna fare in fretta e maturare la certezza che una “vittima” del terremoto è un essere umano. Ora più che mai ha necessità di sentire la vicinanza di tutta la comunità isolana e degli Enti Locali. La solidarietà ha bisogno di un cappello istituzionale per garantire il massimo dell’efficienza e di gestione nella possibile raccolta di fondi da trasferire agli sfollati di Casamicciola e Lacco Ameno colpiti dal terremoto e rimasti senza casa. Perciò il 22 agosto, un giorno dopo il terremoto, abbiamo inviato via PEC una richiesta ufficiale al Sindaco Caruso per l’apertura di un conto corrente a favore dell’emergenza terremoto il cui ricavato dovrà essere vincolato e destinato agli sfollati di Lacco Ameno e Casamicciola, passando per i rispettivi comuni. Serrara Fontana deve fare la sua parte, per questo motivo abbiamo girato la richiesta anche alla maggioranza oltre che al primo cittadino e ci aspettiamo una risposta in tempi brevi. Naturalmente rivolgiamo l’appello anche agli altri comuni dell’isola d’Ischia affinché si rendano partecipi e attivino magari congiuntamente, le medesime procedure per essere più vicini e presenti ai nostri concittadini che hanno perso i sogni e le fatiche di una vita in questo disastro»

Questa la determinata e accorata richiesta dell’avvocato Roberto Iacono, consigliere del Comune di Serrara Fontana che a nome del gruppo di minoranza,costituita da Palma Iacono, Tilde Trofa ed Umberto Di Iorio, ha invitato il sindaco e la giunta di Serrara Fontana alla celere mobilitazione in favore delle vittime del terremoto del 21 agosto. L’apertura di un conto corrente dedicato e vincolato alla raccolta fondi per gli sfollati di Lacco Ameno e Casamicciola permetterebbe, infatti, di soddisfare la solidarietà e gli aiuti che in questi giorni stanno arrivando da ogni parte d’Italia e dal mondo. «È quanto mai necessario – ha concluso Roberto Iacono- far sentire la presenza delle Istituzioni locali alla gente, per questo rivolgiamo il medesimo invito pure alle altre amministrazioni isolane

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close