CULTURA & SOCIETA'

Sofia Calise, a lezione di educazione ambientale

‘Se fossi un albero’. ‘Assessori all’ambiente’ (per chiedere alla Regione Campania di inserire le magnolie di Villa Arbusto nell’elenco degli alberi monumentali). Ma anche safari fotografici, laboratori biologici, ricerca e riconoscimenti delle erbe nei boschi dell’isola. Sono solo alcune delle iniziative rigorosamente green che hanno trovato spazio all’IC “V Mennella” di Lacco Ameno. A raccontarle la maestra Sofia Calise, tra le coordinatrici di un progetto che ormai lega indissolubilmente il mondo della scuola con quello delle associazioni ambientaliste.
Lei insegna da 25 anni, come è cambiata la divulgazione delle tematiche ambientali a scuola?
E’ sensibilmente migliorata. Prima eravamo più tecnici, teorici. Oggi i bambini guardano le cose da vicino, con attività molto concrete, attraverso una osservazione diretta dai fenomeni ambientali o legati alla natura, proprio per interiorizzare meglio modelli di vita. A questo naturalmente si affianca un lavoro prettamente didattico, ma si parte sempre da un aspetto ludico e di osservazione diretta delle cose.
Quali sono i nuovi progetti che attendono i bambini dell’IC “V. Mennella”?
Tutti i progetti di Legambiente che abbiamo realizzato negli ultimi due anni sono stati riconfermati e verranno riproposti alle altre classi, in particolare ai bambini della prima. E’ importante che l’educazione ambientale cominci sin dall’infanzia.
Oggi si parla di scuola all’aria aperta. Quali sono i vantaggi sia sotto il profilo didattico che relazionale?
Anzitutto imparano divertendosi. Lo scopo delle uscite è anche questo. Non basta il solito lavoro fatto in classe, su un banco, con il quaderno e davanti alla lavagna. Andare sul territorio, guardare le cose da vicino, talvolta permette di imparare più velocemente. Da un punto di vista relazionale è innegabile che i ragazzi socializzano di più, è un confronto continuo molto fecondo.
Alleanza scuola- famiglia. Esiste anche sul fronte delle pratiche ambientali virtuose?
Certo che esiste. Per quanto riguarda la mia esperienza posso dire i genitori sono molto presenti, collaborativi, integrano molto bene quello che insegniamo a scuola e partecipano volentieri alle nostre iniziative legate all’ambiente e alla tutela del verde. Come scuola siamo molto soddisfatti anche di questa alleanza con le famiglie. (Gia.Ca)

Tags

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close