ARCHIVIO 2LE OPINIONI

Sotto Tiro di Mizar – La sofferenza

Si va sempre più accentuando la crisi economica e sociale sull’isola. Bisogna dunque tenere in debita considerazione il risvegliarsi delle coscienze e la presa d’atto che qualcosa incomincia a muoversi. E’ stato bello dopo la morte della clochard assistere all’atto di dolore del vicesindaco di Ischia Luigi Di Vaia quasi sentirsi responsabile in prima persona della sua morte. Come lui decine di persone hanno condiviso il suo dolore. A Gigi però bisogna anche dirgli che lui occupa un posto di comando nella nostra comunità e che non può farsi piovere addosso. Cosa può fare lui e tanti di noi se ci chiama a raccolta?

Analizzo alcune soluzioni al problem per vedere cosa fare. La Chiesa ad Ischia sta facendo molto per la povera gente. La Charitas è molto presente.I parroci è noto che un aiuto lo danno a tanti,il centro di Villa Orizzonti a Forio ospita alcune persone. Stabilito che i clochard non amano dormire in un letto,lo so per esperienza diretta che non siamo mai riusciti a tenere al chiuso uno di loro in forma stabile per più di qualche settimana, bisogna escogitare un sistema per aiutarli senza imposizioni . Ad Ischia il Vescovado è una struttura enorme. Basterebbe mettere a disposizione dietro l’ingresso principale un piccolo spazio con bagni in modo che si possa usare quando i closcard lo ritengono opportuno.

Vi è anche il Convento di Sant’Antonio che ospita solo padre Lauro. Il buon francescano non credo possa sentirsi con la coscienza a posto di fronte alla morte di Renata. Qualche tempo fa chiesi a frate Costa perchè quella bruttura dietro la Chiesa (ex falegnameria Telese) è in quello stato pietoso. Ecco l’esortazione a Gigi di fare qualcosa anche in questa direzione. Poi vi è l’Opera Pia Iacono Avellino/Conte gestita dall’ottimo Celestino Vuoso che sprizza bontà ed amore per i poveri da tutte le parti. Il nostro nei decenni passati ha sempre ospitate,nell’appartamentino della Clinica che dà sulla strada, persone a disagio. Potrebbe farlo ancora? Tra Vescovo,francescani, Celestino e Comune dobbiamo riuscire a trovare una soluzione.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker