POLITICA

Stop a Tari e Cosap per il 2020, la richiesta di Scala

Il consigliere di minoranza ha indirizzato una nota al sindaco Dino Ambrosino e al responsabile dell’ufficio ragioneria, motivando la richiesta con la grave emergenza nazionale

Il momento è particolarmente delicato, ed anche l’isola di Procida per ovvi motivi non fa certo eccezione. E’ dunque doveroso, in un momento in cui l’economia è oggettivamente ferma, adottare iniziativa che siano in grado di dare ossigeno ai cittadini alle prese con una oggettiva serie di problematiche che fino a qualche mese fa non avrebbero mai messo in preventivo. Va in questa direzione l’iniziativa del consigliere comunale di minoranza di Procida, Menico Scala, che ha indirizzato una nota al sindaco Dino Ambrosino ed al responsabile dell’ufficio Ragioneria, avente ad oggetto “Richiesta annullamento TARI-Cosap 2020”.

L’esponente politico scrive: “Il sottoscritto Scala Menico, consigliere Comunale, a seguito dello stato di ‘Emergenza sanitaria nazionale’ e delle ordinanze emanate dal Governo Centrale e dalla Regione Campania in merito alla chiusura delle attività commerciali del Territorio Isolano da oltre 30 gg, e per un periodo temporale non ancora quantificabile, chiede, più che lo spostamento, l’eliminazione delle imposte relative alla Cosap e della TARI relative al 2020 relativamente all’effettivo periodo di chiusura delle attività commerciali e delle imprese imposto dalla legge in quanto alcuni costi inerenti al servizio raccolta rifiuti urbani, ad esempio, considerato l’indubbio minor conferimento giornaliero, potrebbero (dovrebbero) essere si molto inferiore rispetto a quelli previsti in bilancio e, per tale motivo, ritengo che sia giusto e doveroso eliminare carichi di imposte, soprattutto per servizi non goduti, in questo periodo già totalmente nero per l’economia isolana”.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button