CRONACAPRIMO PIANO

Svolta anti traffico, a Procida riecco le targhe alterne

A Ischia ci pensiamo da anni, ma iniziative come questa o l’utilizzo di una sola autovettura per nucleo familiare è sempre rimasto nelle intenzioni. Il comandante Luigi Martino, sull’isola di Arturo, vara da domani il dispositivo che sarà in vigore fino a domenica 13 settembre

A Ischia ci stiamo pensando da una vita. Ne abbiamo discusso, contro discusso, si è parlato a più riprese di meccanismo in grado di arginare un traffico dilagante e ormai spaventoso ma senza mai addivenire a nulla. Per un periodo spunto l’iniziativa – a nostro avviso positiva e sicuramente più democratica rispetto alle targhe alterne (che favoriscono chi dispone di più veicoli a discapito di chi magari ne possiede uno soltanto – della possibilità ad Ischia per ogni nucleo familiare di circolare con una sola autovettura. Più volte i sindaci hanno annunciato anche iniziative congiunte, la volontà ferrea di combattere e porre fine a quel letto di lamiere che ha reso ormai invivibile il territorio della nostra isola, che somiglia sempre più a una metropoli.

Ancora una volta veniamo superati da Procida, che fa nuovamente scuola. Già da anni sull’isola di Arturo nel periodo di alta stagione e in determinate fasce orarie vige lo stop motori assoluto con il divieto di circolazione. Ebbene, i cugini hanno deciso di darci un’altra sonora lezione, riproponendo una misura che comunque era già stata messa in atto in un passato anche recente (ad esempio nel primo anno in cui si insediò l’attuale amministrazione comunale). Con un’ordinanza firmata dal comandante della polizia municipale Luigi Martino si stabilisce che “su tutto il territorio comunale viene disposta la circolazione a targhe alterne di tutti gli autoveicoli, motoveicoli e ciclomotori non adibiti a servizio pubblico, pertanto potranno circolare nei giorni dispari tutti i mezzi che hanno l’ultimo numero di targa dispari e nei giorni pari tutti i mezzi che hanno l’ultimo numero della targa pari”.

Et voilà, quattro righe per siglare una misura che nella vicina Ischia abbiamo sempre paventato e sognato ma che non ci ha mai portato a produrre altro che sterili chiacchiere. Le targhe alterne, per la cronaca, saranno attive a partire da domani venerdì 31 luglio e fino a tutta la giornata di domenica 13 settembre. Insomma, saranno “abolite” a partire dal 14 settembre, che forse in maniera niente affatto casuale coincide con la data di inizio dell’anno scolastico. Nel motivare il suo provvedimento il comandante Luigi Martino tiene in considerazione “come la già alta densità abitativa dell’isola di Procida durante il periodo estivo veda ulteriormente aumentare l’insediamento antropico causa la presenza di numerosi turisti” per poi rilevare “come le zone di Marina Grande e della Chiaioletla siano di particolare attrattiva per turisti e residenti e che in entrambe le zone, in particolare durante le ore tardo serali, la presenza di avventori di locali e più in generale di pedoni consigli di aumentare la sicurezza degli stessi inibendo il transito ai veicoli a motore, aumentando nel contempo la fruibilità degli spazi pubblici”. Motivazioni decisamente plausibili e apprezzabili ma immaginate in proporzione (pur tenendo conto degli spazi assolutamente e innegabilmente più complessi dell’isola

Ma la stretta varata dalla polizia municipale ed evidentemente concertata con l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Dino Ambrosino prevede un’altra serie di limitazioni al traffico che non potranno che arrecare benefici e vantaggi alla tranquillità e vivibilità dell’isola di Procida. Martino ha infatti disposto pure quanto segue: “Viene istituita una zona a traffico limitato tra le ore 21:00 e le ore 2:00 lungo il tratto di strada che dal parcheggio pubblico sito in prossimità del civico 4 del lungomare Cristoforo Colombo continua per via Marina Chiaiolella e fino all’intersezione di quest’ultima con via Simone Schiano. Ne consegue che su via de Lamartine e sino al civico 4 del lungomare Cristoforo Colombo viene consentito il transito in doppio senso alternato, regolamentato da lanterne semaforiche. Viene invertito il senso di marcia lungo il tratto di via Marina Chiaiolella antistante l’hotel “Tonnara”, consentendone l’entrata da lato Marina Chiaiolella in direzione Santa Margherita.

Le biciclette dovranno essere condotte a mano; Viene istituita una zona traffico limitato tra le ore 21:00 e le ore 2:00 lungo tutta via Roma, con inizio della zona di divieto all’altezza del parcheggio coperto di via Libertà. Le biciclette dovranno essere condotte a mano; Viene sospesa la possibilità per moto, ciclomotori e velocipedi di percorrere via Vittorio Emanuele nel tratto S.Giacomo/Olmo il senso di marcia opposto a quanto già previsto per gli altri veicoli, ad eccezione di quelli condotti dai residenti di via Cavour e relative traverse”.

Ads

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button