Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Vaccini, il giallo dei richiami: ma a Ischia si va avanti

Incertezze sulle date delle seconde dosi dopo la cancellazione sull’applicazione Sinfonia, ma sulle isole finora non sono stati segnalati problemi

La somministrazione delle seconde dosi di vaccino potrebbe essere soggetta ad alcune incertezze sulle date. A quanto si apprende, i cittadini che un mese fa hanno ricevuto la prima dose dei vaccini Moderna e Pfizer non sono più inseriti nel database dell’applicazione Sinfonia Covid della regione Campania: in altre parole, la data del richiamo inizialmente stabilita è al momento divenuta incerta.

La rimodulazione è motivata dal fatto che Moderna e Pfizer sono rimasti gli unici vaccini con vettore mRna ancora utilizzati. È noto infatti che essi saranno utilizzati anche per chi è sotto i 60 anni e aveva fatto la prima dose con Astrazeneca e ora deve fare il richiamo. Di conseguenza, sarà necessario aspettare un sms per conoscere la data del richiamo, sms che può arrivare anche con sole 24 ore di preavviso. Prevedibili alcuni disagi per i cittadini in attesa. Come è noto, la regione aveva modificato un mese l’intervallo tra prima e seconda dose: il limite massimo era passato da 30 a 35 giorni. Resta da capire quale sarà il preavviso con cui gli utenti conosceranno luogo e data. Mentre ci si domanda perché la rimozione dell’originaria data dall’app Sinfonia non sia stata comunicata agli utenti, alcuni si chiedono se tale disagio investirà anche le isole di Ischia e Procida. A quanto abbiamo appreso, per il momento non ci sono avvisaglie: coloro che devono fare il richiamo oggi e domani non saranno toccati da questa modifica, anche se la loro data dovesse risultare cancellata dalla piattaforma telematica. Le loro dosi sono già assicurate.

Il discorso potrebbe cambiare da giovedì in poi, in quanto gli operatori negli hub ricevono ogni mercoledì il numero di dosi da somministrare nei giorni successivi con le relative indicazioni. Dunque ogni cambio di programma potrebbe verificarsi solo tra due giorni, quando una minore disponibilità di dosi Pfizer e Moderna in relazione al totale dei richiami potrebbe rendere necessario un rinvio per alcuni, in base a una rimodulazione delle somministrazioni. Resta comunque da tener presente una peculiarità: Ischia e Procida, a differenza delle altre realtà dell’Asl Napoli 2 Nord, la rimodulazione viene fatta a livello locale, non a livello centrale in terraferma.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x