Statistiche
CRONACA

Violenza sessuale a Barano, è l’ora del Riesame

La difesa ha inoltrato ricorso contro la misura della custodia cautelare in carcere per il 19enne presunto autore dell’aggressione verificatasi lo scorso 20 settembre

È stato inoltrato il ricorso al Tribunale del Riesame da parte della difesa del 19enne di origine rumena, accusato insieme a un connazionale 14enne di violenza sessuale ai danni di una ragazza. L’accusato, difeso dall’avvocato Priscilla Ruzzi, si era professato innocente dinanzi al Gip, che tuttavia aveva convalidato il fermo operato dai Carabinieri disponendo la misura della custodia in carcere a Poggioreale, mentre il minorenne è stato destinato al Centro di Prima Accoglienza dei Colli Aminei. Si attende ora la fissazione dell’udienza.

Come si ricorderà, i Carabinieri della Compagnia di Ischia, guidati dal capitano Angelo Pio Mitrione, tramite l’attività investigativa svolta dai militari della Stazione di Barano, guidati dal maggiore Gennaro Bonavoglia e dei colleghi del Nucleo Operativo coordinati dal luogotenente Sergio De Luca, avevano rapidamente individuato i due indagati ritenuti responsabili dell’episodio consumatosi domenica 20 settembre, quando – secondo la denuncia – la ragazza fu aggredita e palpeggiata dai due. La giovane fortunatamente era poi riuscita a divincolarsi, ma i due avevano preso a inseguirla, fino a quando la ragazza era riuscita a salire con le amiche sul bus giunto tempestivamente sulla fermata.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex