CRONACAPRIMO PIANO

Rivoluzione imbarchi, accessi alla banchina Olimpica solo per chi ha il biglietto

Il progetto dell’amministrazione intende consentire l’accesso all’area portuale esclusivamente ai conducenti di veicoli muniti di titolo di viaggio e regolare prenotazione per l’imbarco così da decongestionare il caos. Intanto con delibera di giunta è stato approvato lo schema di convenzione con cui la Medmar allestirà gazebo destinati a divenire biglietteria

La nuova stagione turistica ischitana è ormai iniziata. In vista delle vacanze pasquali si attendono sull’isola migliaia di presenze. Non pochi quelli che decideranno di visitare l’isola d’Ischia in auto. I traghetti sono pronti a rigurgitare (concedeteci il termine poco elegante, ma la metafora rende) centinaia di automobili sull’isola con il solito congestionamento del porto di Ischia dove lunghe colonne d’auto caratterizzano per mesi e mesi, a ogni ora, il panorama portuale. A questa situazione è ora di dire basta. Non è più tollerabile dare un biglietto di benvenuto cittadino cadenzato dal rumore dei motori e delle marmitte. Altro che isola della pace e della tranquillità. Con tutto il traffico che insiste a Ischia, fin dal porto, l’idea di isola turistica viene offuscata dai tubi di scappamento.

La navetta gratuita di Zizì, taxi a 10 euro, varchi chiusi lavorano in sinergia per diminuire il traffico nel comune capoluogo. A questi provvedimenti potrebbe aggiungersi al breve la dislocazione delle biglietterie dei traghetti presso l’area di sosta del perimetro sud est della S.S. 270, in prossimità della galleria Acquedotto, area attualmente già adibita alla sosta dei veicoli e che potrebbe presto divenire area di transito per tutte le autovetture che devono imbarcarsi per la terraferma. L’amministrazione di Ischia è impegnata da tempo nella sperimentazione di soluzioni innovative in gradi di ridurre l’impatto del traffico veicolare qualificando l’offerta territoriale per turisti e residenti. Un’esigenza che si manifesta per lo più nell’area portuale per molti mesi dell’anno assediata dalle auto e dai mezzi pesanti in transito provenienti e diretti verso il continente, con gravi ripercussioni sulla viabilità e sulla piena fruibilità dello storico porto Borbonico, lungo il cui perimetro si creano sovente intasamenti e ingorghi che coinvolgono passeggeri, autoveicoli e mezzi pesanti in transito.  

Già a partire da quest’anno il comune di Ischia potrebbe varare nuove disposizioni in materia di accesso all’area portuale per autoveicoli e mezzi pesanti in transito verso il continente. L’idea è quella di consentire l’accesso all’area portuale esclusivamente ai conducenti di veicoli muniti di titolo di viaggio e regolare prenotazione per l’imbarco.

Intanto per muovere i primi passi verso questa vera e propria rivoluzione la giunta di Ischia, con il voto di Luigi Di Vaia, Carolina Monti, Paolo Ferrandino, Luca Spignese e Roberta Boccanfuso, ha deliberato di approvare lo schema di convenzione con cui la società Medmar si impegna ad allestire una porzione dell’area adibita a sosta all’inizio della sopraelevata dotandola di biglietterie, pensiline, e area servizi. In vista di questa piccola rivoluzione nell’ambito della viabilità e degli imbarchi dei trasporti marittimi, il Comune di Ischia ha richiesto alle società concessionarie di servizi di trasporto marittimo di veicoli operanti nel Porto di Ischia, di comunicare la disponibilità ad allestire proprie biglietterie ed eventuali uffici informativi nell’area corrispondente all’ampio spazio di sosta della SS 270 individuata dall’Amministrazione, quale area di servizio e di sosta per le autovetture e i mezzi pesanti in attesa dell’imbarco.

L’Amministrazione intende concedere 100 metri quadri dell’area pubblica per le Società Concessionarie di servizi di trasporto marittimo di veicoli operanti nel Porto di Ischia, al fine di consentire l’allestimento di biglietterie e punto ristoro in ragione della necessità di perseguire il più rilevante interesse pubblico rappresentato dal decongestionamento dell’area portuale e della riqualificazione di un sito di rilevante interesse turistico. La Medmar ha comunicato la disponibilità all’allestimento di proprie biglietterie nell’area individuata. La società è pronta  a contribuire alla riqualificazione dell’area portuale  con biglietterie, pensiline, punto ristoro e servizi senza alcun impegno di spesa per l’Ente comunale. I provvedimenti, che potrebbero essere adottati già da quest’anno sono tesi a ridurre notevolmente il traffico dove hanno attualmente sede le biglietterie per i traghetti delle società di navigazione rendendo così più piacevole imbarcarsi verso Napoli.

Annuncio
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close