ARCHIVIO 5POLITICA

«Ambrosino e i suoi vivono in una dimensione parallela»

Stancamente l’Amministrazione guidata dal Sindaco Ambrosino e dal sempre più ristretto e livoroso cerchio magico, senza un programma ed una visione, che si concretizza nell’assoluta mancanza di progettualità e finanziamenti (per la verità un progetto era stato posto in campo per quanto riguardata il trasporto pubblico con le famose e sgangherate circolari, cancellato a furor di popolo), così come anche nella gestione del quotidiano le cose non vanno meglio anzi, se possibile, vanno ancora peggio. La palestra inagibile (la colpa è di quelli di prima); la struttura che ospita il Giudice di Pace fa acqua da tutte le parti (la colpa è di quelli di prima); l’Autorità Portuale sopprime la navetta tra Calata di Massa e Molo Beverello (la colpa è di quelli di Prima); il Commissario Polimeni, nominato da Renzi segretario nazionale del PD, sopprime il Pronto Soccorso Attivo (la colpa è di quelli di prima); cancelliamo la vigilanza notturna agli immobili comunali (la colpa è di quelli di prima); scompare lo sportello INPS e il Centro per l’impiego (la colpa è di quelli di prima).

Premesso che l’attuale amministrazione, e relativo cerchio magico, sembra essere costituita dai famigerati turisti svizzeri rientrati a Procida solo in occasioni delle elezioni del 2015, la cosa che maggiormente ci preoccupa in questo calvario gestionale e politico non è la nostra resistenza nel fare opposizione (probabilmente dovrebbero essere altri a chiedersi se resisteranno altri tre anni ad amministrare il nulla col nulla) bensì le condizioni pietose nelle quali stanno trascinando i cittadini procidani. Forse gli attuali amministratori si sentiranno sollevati dal fatto di poter scaricare, inopinatamente, su quelli di prima le responsabilità della loro insipienza politica e amministrativa siamo certi però che la cosa, ad esempio, non renderà più sereni gli oltre 120 giovani che saltano allenamenti e gare di campionato, per altro aumentando costi e disagi alle famiglie, né agli allievi della scuola impediti di svolgere le normali attività. Campionati a rischio di svolgimento e iscrizioni agli stessi da strappare e dare appuntamenti agli anni prossimi. Uscite al più presto dal mondo parallelo che vi siete costruiti nel quale “Ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà una verità”, e saremo i primi a collaborare per il “Bene Comune”.

GRUPPO CONSILIARE PER PROCIDA

 

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex