Statistiche
ARCHIVIO 5POLITICA

Arnaldo Ferrandino: «Non votiamo a scatola chiusa, serve dialogo con l’opposizione»

«Noi non ci opponiamo alla maggioranza, ma al metodo, perché il piano di riequilibrio finanziario è un documento importantissimo e di vitale importanza per il Comune, perché se venisse approvato si volterebbe pagina e si cercherebbe di risanare una volta e per tutte l’ente. Inutile dire che se dovesse essere bocciato, ci saranno tutta una serie di conseguenze nefaste per la cittadinanza. Quindi auspicavamo di poter avere contezza di un documento del genere per tempo così da poterlo comprendere, cosa che non è stato possibile fare. Votare a favore di un simile provvedimento penso che sia una cosa estremamente difficile da parte nostra. Abbiamo votato contro semplicemente perché ignoriamo il contenuto del piano di riequilibrio. Vorrei che però fosse chiaro che il nostro auspicio è che il piano venga fatto per bene e che sia successivamente approvato dalla Corte dei Conti. Non ci piace approvare a scatola chiusa, e con il nostro voto contrario vogliamo rimarcare a questa amministrazione che quando ci sono gli argomenti importanti, come nel caso di specie, sarebbe opportuno confrontarsi con le opposizioni. Per quanto riguarda il caso della pec, ritengo che si tratti di una barzelletta, e questa circostanza non può far altro che alimentare la nostra preoccupazione in merito all’approvazione stessa del piano».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x