Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Barano, due defibrillatori consegnati al Consorzio Maronti

Il Comune li ha acquistati grazie a un finanziamento della Città Metropolitana, saranno installati sulla spiaggia insieme ai due già esistenti. Ieri la cessione in comodato d’uso in municipio

Quella che ci apprestiamo a vivere sarà sicuramente un’estate anomala, difficile e complessa. Nel quale la parola “sicurezza” risuonerà e riecheggerà come probabilmente mai successo negli ultimi anni e tutto questo sarà da attribuire esclusivamente all’emergenza coronavirus che ha paralizzato e continua a tenere parzialmente “ingessato” l’intero pianeta. Ma la sicurezza è anche altro e nella fattispecie un passo avanti importante anche sulla nostra isola si è registrato nella giornata di ieri quando una significativa cerimonia ha avuto luogo nella sala consiliare del Comune di Barano, alla presenza di una serie di rappresentanti istituzionali e non, con in testa il sindaco Dionigi Gaudioso.

Proprio il primo cittadino ed alcuni amministrazione hanno consegnato ai rappresentanti del Consorzio Maronti due defibrillatori che sono stati acquistati dall’ente collinare grazie ad un finanziamento ricevuto dalla Città Metropolitana. Gli importanti apparecchi salvavita sono stati concessi in comodato gratuito al consorzio, e saranno installati sulla spiaggia dei Maronti in aggiunta ai due già presenti: questo consentirà la “copertura” dell’intero arenile nel malaugurato caso di necessità. Tutto questo, ovviamente, in presenza di personale abilitato al loro utilizzo.

La consegna ha rappresentato anche l’occasione per fare il punto della situazione a pochi giorni dalla riapertura delle attività: “Ai rappresentanti del Consorzio ho riformulato – ha detto il sindaco Dionigi Gaudioso – a nome di tutta l’Amministrazione, gli auguri per questa stagione turistica sicuramente anomala, ribadendo la nostra piena disponibilità, consci dell’importanza che i Maronti rivestono sia sotto il profilo occupazionale, sia sotto quello dell’offerta turistica”. In bocca al lupo e naturalmente, mai come in questo caso, pensando alla salute. A trecentosessanta gradi. Applausi.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x