CRONACAPRIMO PIANO

Bimba ischitana nasce senza vita a Napoli: indaga la Procura

Cartella clinica sequestrata, placenta idem per essere sottoposta a esame autoptico e indagine aperta dalla Procura della Repubblica di Napoli per accertare eventuali responsabilità. E’ questo l’epilogo della tragedia che ha visto vittime una coppia di coniugi isolani, il cui piccolo figlio è purtroppo venuto alla luce senza vita. Assistiti da un ginecologo isolano che di norma fa partorire i propri pazienti in terraferma, la donna aveva effettuato una visita di controllo il 29 novembre: i risultati erano stati positivi e così ci si era trasferiti a Napoli in un’abitazione non lontana dalla clinica dove era stato fissato il parto. Una serie di controlli effettuati dopo il ricovero non avevano destato particolari preoccupazioni fino a quando però dopo una serie di analisi svolti mercoledì 4 dicembre (e che non avevano destato alcuna preoccupazione), il giorno successivo il battito del nascituro era risultato assente. Da qui la corsa in sala operatoria ed il taglio cesareo, ma la bambina è purtroppo nata morta. I genitori, così, hanno deciso di denunciare il ginecologo, i medici ed il personale della clinica alla quale si erano rivolti. E adesso toccherà all’autorità giudiziaria fare luce su questa drammatica storia. A partire da martedì, quando ci sarà l’autopsia sulla salma.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close