Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

Book Crossing, ecco le prime “casette della Lettura” a Forio

Ognuno potrà prelevare, gratuitamente, i libri presenti all’interno delle Casette, testi che sono stati catalogati dai volontari del Servizio Civile in collaborazione con i volontari del progetto

Colorate, personalizzate e piene, pienissime di “cultura”: ecco le prime “casette della Lettura” installate sul territorio del comune di Forio all’interno del particolare progetto “Book Crossing”, patrocinato dal Comune di Forio e proposto da CEiC– Istituto di Studi Storici e Antropologici. I volontari del Servizio Civile in forze presso il Comune di Forio, insieme all’assessore Gianna Galasso, hanno provveduto a sistemare i tanti libri donati dai cittadini all’interno di particolari “Casette della Lettura” posizionate, al momento, in quatto punti sul territorio. “Quando CEiC – Istituto di Studi Storici e Antropologici, ci ha proposto di aderire a questa iniziativa – dichiara l’ass. Gianna Galasso –molto particolare del Book Crossing, l’amministrazione comunale di Forio ha da subito messo in atto tutte le procedure per poter creare veri e propri punti di interscambio di Cultura attraverso i libri. Mercoledì mattina sono state, quindi, installate ben 4 “Casette della Lettura” lungo il territorio del comune di Forio, ognuna personalizzata con una frase legata alla Lettura. Abbiamo scelto di posizionarne una all’esterno dell’Istituto Comprensivo Forio 1 e una all’esterno dell’Istituto Comprensivo Forio 2, inoltre sono state scelte due delle piazze più centrali, cioè Piazza S. Gaetano a Forio e Piazzale Don Cristoforo Di Scala a Panza.

Ognuno potrà prelevare, gratuitamente, i libri presenti all’interno delle Casette, testi che sono stati catalogati dai volontari del Servizio Civile in collaborazione con i volontari del progetto Book Crossing Ischia e caratterizzati dall’adesivo del “libro giallo”. Una volta letti, i testi potranno ritornare nel circuito del Book Crossing depositandoli in una delle casette presenti sul territorio isolano, alimentando lo scambio culturale che è alla base del progetto internazionale. Chi volesse contribuire all’incremento dei testi del circuito Book Crossing può rivolgersi ai volontari del servizio civile presso il Comune di Forio. Credo fortemente nella valenza di questo progetto che porta la Cultura in strada e la rende ancora più accessibile a tutti, senza barriere.”

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Controllare Anche
Close
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex