ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Carmine Monti: «Mancanza di eleganza istituzionale»

LACCO AMENO. Anche stavolta è mancato il voto dell’opposizione: ad agosto, come si ricorderà, la cittadinanza onoraria a Vinicio Capossela passò col solo voto della maggioranza. «Il motivo – spiega Carmine Monti – è la mancanza di concertazione tra i gruppi per fissare data e orari consoni allo svolgimento del consiglio. Era già successo altre volte, nelle ultime assemblee cittadine. Noi avevamo dato la piena disponibilità per dare l’assenso al conferimento della cittadinanza onoraria al presidente Alemi, che si è sinceramente adoperato per la permanenza sull’isola della sezione del Tribunale. Allo stesso tempo avevamo fatto presente che la mattina di venerdì alle 10:30 era un orario che confliggeva con gli impegni di lavoro dei componenti del nostro gruppo: ma non è cambiato nulla». La conclusione è amara ma senza animosità: «La convocazione dovrebbe essere concertata in maniera tale che tutti, consiglieri e cittadini, possano partecipare. Se poi vogliono andare avanti a colpi di maggioranza, facciano pure. È una questione di eleganza istituzionale, che non c’è».

 

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button