CULTURA & SOCIETA'

“Convertitevi e tornate al Signore” Mercoledì 22 febbraio inizio della Quaresima

di Pasquale Baldino e i suoi Tralci

Nella Chiesa Cattolica e in altre Chiese Cristiane, il Mercoledì delle Ceneri, che quest’anno è il 22 febbraio 2023, segna l’inizio del cammino spirituale, fatto di penitenza, pentimento e digiuno, che dà il via alla Quaresima, tempo di rinnovamento per la Chiesa, le comunità e i singoli fedeli. Soprattutto però è un “tempo di grazia e di verità” (2 Cor 6,2).

Il Mercoledì delle Ceneri è così chiamato per il riferimento diretto al rito che viene celebrato con la Messa di tale giorno: l’imposizione da parte del Sacerdote e sulla testa dei fedeli, delle ceneri sacre e benedette ottenute bruciando i rami d’ulivo della Domenica delle Palme dell’anno precedente. Si tratta di un gesto che è una pietra miliare nelle celebrazioni cristiane, specie tra i riti dedicati al periodo quaresimale e della Pasqua, che racchiude in sé un doppio valore simbolico. Non solo rimanda alla precarietà della vita terrena, come recitano i celebri versi della Bibbia “Polvere eri e polvere ritornerai”, ma è anche un segno di pentimento dell’uomo di fronte a Dio, oltre che indicare la sua conversione alla Parola del Vangelo. Non a caso è proprio il Sacerdote incaricato dell’imposizione, ad accompagnare la caduta delle ceneri sulla testa del fedele con questa frase: “Convertiti e credi al Vangelo”.

Giornata che cade immediatamente dopo il periodo di festeggiamenti e di abbondanza, dedicati alla settimana del Carnevale 2022 – incominciata con il Giovedì Grasso 16 febbraio e terminerà con il Martedì Grasso 21 febbraio, si apre mercoledì 22 febbraio il cosiddetto cammino di 40 giorni della Quaresima, che porterà alla Pasqua di domenica 9 aprile. La Quaresima è chiamata “segno sacramentale della nostra conversione”. Vuol dire che i quaranta giorni che passano e i riti che in essi celebriamo sono richiamo e manifestazione del nostro impegno a rivedere la vita e a giudicarla secondo le esigenze del Vangelo. Anche la Madonna a don Stefano Gobbi nel messaggio del 17 febbraio 1988, proprio per l’inizio della Quaresima, così diceva: “Convertitevi e tonate al Signore. Da questa terra, dal mio Avversario tanto insidiata, dove, soprattutto in questi ultimi giorni, molti miei figli sono diventati strumenti del dominio di Satana, che seduce tutte le nazioni della terra con la coppa della impurità e della lussuria, Io vi rivolgo il mio rinnovato e preoccupato invito alla conversione. Convertitevi e tornate al Signore sulla strada del pentimento sincero e della personale confessione, ai Sacerdoti, dei vostri peccati. Convertitevi e tornate al Signore sulla strada di un consapevole e serio proposito di fuggire il peccato e di stare lontani da ogni occasione che vi possa portare a cadere nel peccato. Inizia oggi la quaresima di questo anno mariano: un periodo in cui la Chiesa sollecita tutti a compiere opere di carità e di penitenza. Io, vostra Mamma Celeste, oggi vi invito a vivere bene il tempo quaresimale di questo anno a Me consacrato. Sta per giungere al termine il periodo di tempo, concesso dal Signore alla umanità, per la sua conversione. Allora assecondate la mia voce preoccupata che vi sollecita a fare quanto ora Io vi domando per la salvezza di tutta l’umanità.- Anzitutto voglio che ciascuno di voi si faccia più forte l’impegno di vivere nella Grazia di Dio, rinunciando a Satana ed alle opere cattive, al mondo ed alle sue numerose seduzioni.- Poi vi domando opere personali di mortificazione e di penitenza.- Infine vi chiedo di allontanarvi da tutto ciò che può contaminare la purezza del vostro cuore e la castità della vostra vita. Se fate quanto oggi vi domando, deponete nelle mie mani una potente forza di intercessione e di riparazione. E prima che il tempo che vi è concesso per la conversione finisca, già potrete vedere i segni del trionfo dell’amore misericordioso di Gesù nei primi straordinari interventi del Cuore Immacolato della vostra Mamma Celeste”.

Gesù ci ha insegnato che alla insensatezza diabolica della violenza, si risponde con le armi di Dio, con la preghiera e il digiuno. Invitiamo tutti a fare il prossimo 22 febbraio, Mercoledì delle Ceneri, una giornata di digiuno per la pace.

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex