CRONACA

Coronaviurs e turismo, Sambaldi: «Nessun allarmismo»

Impazza il dibattito (e l’incertezza) quando non manca molto all’inizio della stagione turistica: l’opinione del Managing Director della Pellicano Hotels che gestisce il Mezzatorre

Quanto il Coronavirus possa incidere sulla stagione turistica ischitana? I pareri sono discordanti. C’è chi teme il virus, e chi pensa, all’opposto, che la stagione turistica isolana possa trarne un vantaggio in termini di presenze. In ogni caso l’isola di Ischia non è tra le tadestination degli asiatici ed in particolare dei cinesi. «Siamo in una fase di attesa in cui sta prevalendo lo scetticismo. Ma non bisogna creare allarmismi». A dirlo Michele Sambaldi Managing Director Pellicano Hotels e membro CdA del gruppo che sull’isola di Ischia gestisce l’hotel Mezzatorre. Al momento nessuna delle tre strutture del gruppo di proprietà della famiglia italo-americana Sciò, ovvero Il Pellicano, La Posta Vecchia ed il Mezzatorre, ha subito l’effetto Coronavirus. Non ci sono cancellazioni o variazioni sulle prenotazioni in vista della prossima stagione.  

«In questo momento siamo in una fase di attesa», ci conferma Sambaldi che procede con un’analisi. «Il Coronavirus potrebbe non rappresentare uno scempio dal punto di vista turistico». Ed argomenta: «Credo che gli asiatici in generale, ed i cinesi in particolare continueranno a viaggiare. Tutto ciò che oggi è la proiezione per i mesi di febbraio/marzo/aprile sarà procrastinato all’estate. Secondo me ci sarà un grande overbooking nel periodo estivo. Ovviamente, questo discorso vale per le destinazioni più aperte al mercato Cina». E non è il caso dell’isola di Ischia. Getta acqua sul fuoco il Managing Director Pellicano Hotels che chiosa: «La portata del virus, anche per come è stato comunicato, sta facendo la differenza rispetto alla diffusione del panico». Effettivamente basta guardare i numeri e le statistiche per capire quanto il Coronavirus non sia più grave e/o diffuso della Sars o di altre influenze viste negli ultimi anni. Eppure sta creando preoccupazione nel mondo intero. «In ogni caso – chiosa Sambaldi – non credo che Ischia subirà alcun danno o incremento dal Coronavirus. La stagione turistica dell’isola sarà svincolata dai timori che provengono dal mondo asiatico».

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button