Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Corruzione a Procida, fissata l’udienza preliminare

Di Francesco Ferrandino

ISCHIA. È stata fissata al prossimo 13 giugno l’udienza preliminare per i ventitré indagati nell’ambito dell’inchiesta “Final Berth”, che quattro mesi fa squassò l’apparente calma dell’isola di Procida, quando il   comandante della polizia municipale Giuseppe Trotta e la sua assistente Maria Grazia Costagliola di Polidoro furono posti agli arresti domiciliari. Furono queste le misure più restrittive decise dal Gip, tuttora vigenti perché confermate dal Riesame, ma l’inchiesta ha colpito anche Ciro Coppola (destinatario della terza misura, con obbligo di dimora), Antonio Lucio Ambrosino, Assunta Ambrosino, Gaetano Buonanno, Luigi Buonanno, Leonardo Cordova, Pasquale Cozzella,  Luigi D’Orio, Margherita De Vellis, Giorgio Formisano, Rosa Gallo, Mario Laddanza, Salvatore Lubrano Lavadera, Domenico Mazzella, Gianluigi Porta, Vincenzo Ruggiero, Salvatore Ruocco, Vincenzo Ruocco, Pasquale Sano, Aldo Scotto di Perta e Domenico Scotto di Tella, tutti coinvolti a vario titolo nella lunga indagine. Quest’ultima divenne di dominio pubblico il 22 gennaio scorso, quando i militari del Comando Provinciale di Napoli e della Compagnia Carabinieri di Ischia eseguirono l’ordinanza cautelare emessa dal GIP di Napoli nei confronti di Trotta, della  Costagliola di Polidoro  e di Coppola.

CONTINUA A LEGGERE SUL GIORNALE IN EDICOLA

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x