CRONACA

Crepe in strada a Barano, colpa della metanizzazione?

Bloccata la strada interessata dai lavori a causa di pericolosi cedimenti che hanno richiesto l'intervento dei Vigili del Fuoco e della polizia municipale

Cosa sta succedendo a via Vincenzo Di Meglio? I lavori per la metanizzazione del comune di Barano hanno causato un fuori programma davvero poco gradito e a tratti preoccupante? In una delle curve più difficoltose della strada interessata dalle operazioni di metanizzazione, quella che separa la Starza dalla Molara, nella giornata di ieri una buca nel bel mezzo della strada ha suscitato l’attenzione degli automobilisti che hanno immediatamente allertato le forze dell’ordine.

Sul posto sono intervenuti immediatamente i Vigili del Fuoco e la Polizia Municipale che ha provveduto in tempi stretti a transennare la pericolosa voragine che soprattutto per i centauri avrebbe potuto rappresentare un serio pericolo per l’incolumità di chi si muove sulle due ruote. Quella dell’anello dell’isola verde è un tratto di  strada che in questo 2019 è interessata dai lavori di metanizzazione, operazioni che ormai dall’inizio dell’anno stanno comportando la chiusura della fondamentale arteria viaria che collega Barano a Ischia e viceversa.

Spetterà ora ai tecnici capire l’origine della buca che non è affatto detto sia conseguenza dei lavori che la Cpl Concordia sta portando avanti nel comune di Barano d’Ischia. Potrebbe infatti trattarsi di un cedimento naturale, dovuta all’usura di strade che hanno bisogno di una radicale e profonda manutenzione. Appena qualche giorno fa, qualche curva più in giù, proprio all’altezza del tabaccaio della Molara, un altro imprevisto del genere aveva comportato il restringimento della carreggiata e la necessità di montare due semafori per consentire alle autovetture di muoversi sulla strada interessata dai lavori per la metanizzazione. Una lastra che copriva una delle buche aperte dai lavoratori della Cpl per completare le operazioni di metanizzazione si era spostata causando pericolo per gli automobilisti. La Polizia Municipale di Barano,  assieme ai responsabili dei lavori della Cpl Concordia, aveva provveduto in fretta a posizionare due semafori, uno all’altezza del Tabaccaio della Molara e un altro poco metri più lontano, sulla curva,  in direzione Ischia, a causa del restringimento della carreggiata causato dall’intoppo.

Un incidente di non poco conto che avrebbe potuto causare per più gravi conseguenze alle numerose autovetture che imboccano quotidianamente e a tutte le ore l’Anello dell’isola verde interessato in queste settimane dai lavori di metanizzazione del comune di Barano. Questa volta il problema non dovrebbe essere causato dai lavori, lo crede anche il comandante della polizia Municipale Ottavio Di Meglio che rassicura: “i tecnici del comune sono già all’opera per comprendere le cause della buca che si è venuta a creare in strada, ma tutto lascia pensare che sia un problema causato dall’usura della strada”

Intanto i lavori di metanizzazione si fanno sempre più capillari: anche via pendio del gelso è ora interessata dalle operazioni della Cpl Concordia. Dall’incrocio con via Vittorio Emanuele in direzione Maronti, è stato istituito il senso unico di marcia in direzione Maronti, con restringimento della carreggiata. Naturalmente sulla strada il comando della Polizia Municipale ha disposto il divieto di sosta e la fermata di qualsiasi veicolo, fatta eccezione dei mezzi al servizio dei cantieri.

Ads

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button