SPORT

Eccellenza Barano mai domo, 3-3 con il San Giorgio

Altro punto guadagnato dai bianconeri che però incassano ancora una volta tre gol in casa. Prestazione super di Raffaele Selva, che segna due gol e serve ad Oratore la palla per il definitivo 3-3.

Barano 3

San Giorgio 3

Barano: Di Chiara, Gaeta, Marotta, Di Spigna (8’st Piccirillo), Mangiapia (13’st Capuano), De Simone, D’Antonio (18’st Castaldi), Vincenzi (18’st Grimaldi), Oratore, Scritturale, Selva (28’st Sirabella). In panchina Arcamone, Pascarella, Manieri, Cuomo. Allenatore Gianni Di Meglio

San Giorgio: Di Biase, Spedaliere (6’st Di Meo), Pappalardo, Viscovo, Orientale, Borrelli (33’st Folliero), Minicone (26’st Moccia), Palumbo, Spilabotte, Ammendola, Muro. In panchina Fico, Gala, Russo, Madonna, Scherillo, Cammarota. Allenatore Carlo Ignudi

Arbitro: Domenico Mascolo di Castellammare di Stabia, assistenti Eliso (C. di Stabia), Santorielli (Napoli)

Reti: 13’pt Palumbo (S), 14’pt, 25’pt Selva (B), 16’pt Spilabotte (S), 41’pt Minicone (S), 3’st Oratore (B)

Note: ammoniti Marotta, Mangiapia, Oratore, Scritturale, Piccirillo, Capuano (B), Borrelli, Spilabotte, Muro (S); angoli 7-3; spettatori 90 circa.

Dopo il 3-3 con il Pomigliano di 15 giorni fa, il Barano replica lo stesso risultato nell’incontro odierno con il San Giorgio. Per ben tre volte al squadra ospite va in vantaggio, per essere sempre raggiunta dalla voglia e dalla determinazione del Barano, che però continua a ballare davvero troppo in fase difensiva. Migliore in campo, con due gol e un assist, Raffaele Selva. L’esterno del Barano è veramente una spina nel fianco per la difesa del San Giorgio e la combinazione tra questi e Marotta rende la giornata dell’under Spedaliere un vero e proprio incubo.

I due sono talmente devastanti da costringere al cambio il tecnico del San Giorgio, che però ci mette un tempo intero per scegliere questa opzione, anzi, un tempo e 6 minuti. Peccato che al Barano servano appena 3′ nella ripresa per trovare, ancora con un assist di Selva, il pareggio per 3-3, con la firma di Oratore. Gare del genere confermano come il cuore a questa squadra certamente non manchi, ma altrettanto certamente dal punto di vista difensivo c’è qualcosa da rivedere. Volendo dimenticare tutta la precedente parte di stagione, dall’arrivo di Gianni Di Meglio, in tre gare il Barano ha incassato 7 reti, un dato che non può non dare delle indicazioni ben precise su quella che dovrà essere la tabella di marcia per le prossime settimane. Intanto Mangiapia si è fermato ancora per quello che è parso essere l’ennesimo problema muscolare.

Proprio in apertura di match, al 3′, dopo il primo corner dell’incontro per il Barano, calciato da Selva, arriva il colpo di testa di Vincenzi ben indirizzato in porta, ma mandato il calcio d’angolo dal difensore appostato sul palo. Al 9′ altro corner e altro brivido per il San Giorgio, con il sinistro volante di De Simone che finisce fuori di poco. Al 13′ calcio di punizione per il San Giorgio con il solito Ammendola, che da sinistra sventaglia sulla destra per Minicone, che di prima mette al centro per Palumbo, bravo a battere Di Chiara e a portare in vantaggio gli ospiti. Appena un minuto dopo, al 14′, Selva pesca dal cilindro una conclusione alla Del Piero, con un destro a giro che finisce nel sette dal limite dell’area. Al 16′ Carmine Muro parte in progressione, evita Gaeta che va a vuoto e serve Spilabotte, che con un colpo da biliardo dalla sinistra mette in rete il pallone del nuovo vantaggio granata. Proteste dei baranesi per un presunto fuorigioco proprio di Spilabotte. Al 21′ lo stesso attaccante ex Gladiator potrebbe raddoppiare il vantaggio, ma Di Chiara è attento. Al 25′ azione vincente di De Simone che strappa un pallone e innesca la corsa di D’Antonio sulla destra, cross basso in area a sfruttare l’inserimento di Selva, bravissimo a deviare in rete il pallone del nuovo pareggio. Al 41′, però, erroraccio a centrocampo proprio di Selva, probabilmente l’unico dell’incontro, con Viscovo che gli ruba il pallone servendo in profondità Minicone, che batte Di Chiara in uscita per il 3-2 San Giorgio.

Dopo il primo tempo chiuso in svantaggio, al 3′ ancora decisiva l’accoppiata Marotta – Raffaele Selva, con il terzino che fa correre il compagno sull’esterno che poi serve un vero e proprio cioccolatino ad Oratore in area, per il gol del 3-3. Altro colpo da campione di Oratore, che segna alla sua prima occasione da gol continuando a sbeffeggiare la carta d’identità. Al 10′ manca un rigore al Barano per una trattenuta di Orientale su Oratore. Al 24′ occasione clamorosa con Castaldi che prova a servire Grimaldi che non aggancia un pallone sono da spingere in porta. Al 40′ altra palla gol per il San Giorgio con Spilabotte che serve Pappalardo sulla sinistra, cross al centro dell’area dove c’è Ammendola che tira in porta, Di Chiara salva tutto col pallone che finisce poi addosso a Muro e poi fuori, a pochi centimetri dal palo a portiere immobile. Anche dopo il 4′ di recupero, alla fine il risultato dice 3-3.

Foto Franco Trani

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close