POLITICAPRIMO PIANO

Fondi per gli autovelox, a Lacco semaforo verde dal Consiglio comunale

I gruppi di minoranza abbandonano l’aula al momento del voto. Via libera al riconoscimenti dei debiti fuori bilancio

Poco meno di mezz’ora è durato il consiglio comunale in programma ieri mattina a Lacco Ameno. Iniziato poco dopo le ore 12.00, il civico consesso ha visto la presenza di tutti i consiglieri, tranne che del senatore Domenico De Siano.

È stato il consigliere Giovanni De Siano a relazionare sui primi quattro punti, tutti debiti fuori bilancio, alcuni dei quali derivanti da sentenze esecutive del giudice di pace di modesta entità, e soltanto uno di un certo rilievo, da liquidare a favore del Consorzio di Bacino in liquidazione. Si trattava di un debito risalente agli anni tra il ’95 e il ’98, oggetto di una transazione e consistente in circa 116mila euro, cioè il 50% di quanto originariamente dovuto, oltre alle spese legali dimezzate. Nonostante la discussione “cumulativa”, si è poi passati alla votazione singola su ogni punto, che ha sempre visto il computo finale di sette voti favorevoli a cinque, nonostante l’assenza di preventive dichiarazioni di voto contrario.

Il quinto punto prevedeva la variazione al bilancio di previsione finanziario 2022-2024 con la ratifica della delibera di giunta n.99 del 22 giugno. Si trattava di adeguare il documento contabile a quanto stabilito dal decreto prefettizio del 17 giugno avente a oggetto la sicurezza stradale sull’isola d’Ischia tramite la prevenzione e il contrasto dell’eccesso di velocità delle strade. Con tale nuovo decreto sono infatti stati individuati tratti di strada nel territorio di Lacco Ameno dove sarà possibile l’utilizzo di dispositivi e mezzi tecnici di controllo del traffico, finalizzati al rilevamento a distanza delle violazioni delle norme di comportamento del codice della strada. Di conseguenza il Tuel impone di adottare le variazioni di bilancio per fronteggiare le nuove esigenze di spesa.

Tuttavia i due gruppi di minoranza, “Sempre per Lacco Ameno” e “Lacco Ameno vive”, hanno annunciato l’abbandono dell’aula, senza spiegare esplicitamente i motivi.

Il sindaco Pascale ha preso atto di questo abbandono, sottolineando che proprio quando la comunità si adopera concretamente per una misura volta ad aumentare la sicurezza delle strade isolane colpite con troppa frequenza da tragedie mortali, non c’è la partecipazione dell’opposizione al voto: «Evidentemente la minoranza non ritiene così importante questa tema, visto che ha abbandonato l’aula», ha commentato il primo cittadino nell’annunciare il voto favorevole alla proposta.

Ads

L’ultimo punto riguardava l’assestamento generale, la salvaguardia degli equilibri e variazione al bilancio di previsione finanziario 2022/2024 ai sensi del Tuel e la conseguente variazione al Documento unico di programmazione 2022/2024. Anche in questo caso è stato il consigliere Giovanni De Siano a relazionare, illustrando il rispetto degli equilibri di bilancio con gli assestamenti relativi alle imposte per l’acquisto del terreno nella zona orientale del paese. Con la scontata unanimità agli ultimi due punti in agenda, il consiglio è terminato già alle 12.30 circa.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Controllare Anche
Chiudi
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex