CRONACA

Forio, osservazioni sul PUC prorogate al 19 aprile

Eventuali errori o inesattezze del piano urbanistico comunale potranno essere individuati dai cittadini ancora per un altro mese

Correva l’estate del 2016 quando la giunta municipale di Forio, con un’apposita delibera provvide all’approvazione del documento preliminare del P.U.C. , il piano urbanistico comunale e del rapporto ambientale preliminare. Uno strumento fondamentale per gestire il territorio comunale, composto da elaborati cartografici e tecnici oltre che da normative che consentono di attuare trasformazione urbana e territoriale del Comune. Uno strumento fondamentale per aggiornare e integrare il vecchio piano regolatore – lì dove presente – con l’aiuto di geologi ed avvocati. Facoltà dei cittadini è di presentare al protocollo o agli sportelli , delle osservazioni sulle norme del Puc per chiedere modifiche sulla normativa nel caso in cui fosse riscontrata qualche anomalia che lede i propri diritti. Le motivazioni, analizzate dai tecnici e vagliate dai consiglieri, possono così consentire l’accettazione delle richieste o la respinta delle stesse, il consiglio, infatti, non è affatto vincolato a soddisfare le richieste dei cittadini, ma di certo deve tenerne conto in caso di eclatanti errori che potrebbero in futuro comportare danno non solo per i privati cittadini, ma anche per l’intera comunità. Ma un po’ per scarsa conoscenza dell’opportunità proposta, un po’ forse perché si ha la certezza, forse sbagliata, che i propri terreni o la propria abitazione non vedrà nei terreni limitrofi alcuna modifica di sorta, le osservazioni dei cittadini sono poche. Non c’è di certo la fila all’ufficio protocollo.

Forse anche per l’atteggiamento dei cittadini di Forio che probabilmente hanno preso un po’ troppo sotto gamba l’opportunità concessa, il responsabile di Procedimento ha comunicato un’ulteriore proroga, la terza, alla presentazione di eventuali osservazioni secondo le indicazioni utilizzando l’apposito modello disponibile presso il sito del comune di Forio.

L’UTILITÀ’ DELLA PROROGA

Interessarsi del P.U.C. è per il cittadino fondamentale. Leggendo le carte, assieme a un tecnico che capisca le sfumature della cartografia, potrebbe aiutare a individuare eventuali errori effettuati durante la realizzazione dell’importante documento. Magari vigneti, campi coltivati e altri terreni vicino ai quali non è possibile realizzare aree di trasferenza rifiuti o parcheggi potrebbero attualmente risultare registrati come terreni “sacrificabili” alle esigenze della comunità. “Se ogni cittadino si interessasse del propria propria proprietà e dei terreni circostanti avremmo già ottenuto un controllo generale di tutto il territorio – ricorda Augusto Coppola, che ammonisce chi tra i cittadini ha preso fin troppo sotto gamba la questione. L’Avviso di Adozione del Piano Urbanistico Comunale e il contestuale avvio delle attività di partecipazione ai fini urbanistici e di consultazione per il procedimento integrato VAS-VI pubblicato sul BUR Campania numero 4 del 21 gennaio 2019, è stato prorogato fino al 19 aprile. Gli elaborati – ricorda – l’avviso di proroga – sono depositati per la consultazione presso l’ufficio del I Settore del Comune di Forio, e gli stessi sono disponibili sul sito internet dell’Amministrazione Comunale, nella Sezione Amministrazione Trasparente, pianificazione e governo del territorio

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close