CRONACA

Incubo covid: i sindaci chiamano, D’Amore risponde

I primi cittadino hanno chiesto un incontro immediatamente concesso dal manager dell’Asl Napoli 2 Nord. Si teme per l’aumento dei contagi ma gli argomenti di discussione annessi e connessi saranno anche altri

I numeri dei positivi sono in aumento ed i sindaci sono preoccupati. Per questo i primi cittadini dei sei Comuni isolani hanno scritto ad Antonio D’Amore, direttore generale dell’Azienda Sanitaria Locale Napoli 2 Nord, chiedendo un incontro urgente. All’ordine del giorno “la situazione, sempre più precaria, della Sanità sulla nostra isola. Sono non poche le preoccupazioni della cittadinanza che si rivolge a noi Sindaci per poter avere rassicurazioni sul reale stato delle cose e sulle prospettive future”.

Immediata è stata la risposta del direttore generale dell’Asl che ha accolto l’sos delle fasce tricolori isolane fissando un incontro per martedì prossimo 16 novembre alle ore 10,30. Per garantire la presenza della dottoressa Maria Rossetti, direttore Distretto Sanitario 36, ovvero quello relativo all’isola di Ischia, e di altri dirigenti, l’incontro è stato spostato presso la direzione del distretto in via De Luca 20. Anche se già fissato l’incontro sarà procrastinato. Il presidente della giunta regionale della Campania Vincenzo De Luca, infatti, proprio ieri ha annunciato l’incontro con i manager Asl. «Martedì – ha detto- avremo una riunione con direttori generali di aziende e Asl per fare il punto sui posti letto. Cominciamo ad avere il problema che era prevedibile, più aumentano ricoveri Covid più diminuiscono altre prestazioni», ha aggiunto il presidente della Regione. Dionigi Gaudioso, Giovan Battista Castagna, Francesco del Deo, Giacomo Pascale, Enzo Ferrandino ed Irene Iacono nella nota inviata al direttore generale Antonio D’Amore hanno espresso tutta la loro preoccupazione per l’impennata dei contagi sull’isola di Ischia. Un’isola che, anche grazie alla campagna Covid free, era diventata praticamente a zero contagi. Terminata l’estate, poi, in concomitanza con la quarta ondata e l’influenza stagionale, anche a Ischia è tornato il Covid. I sindaci sono i primi interlocutori della cittadinanza che, in questo periodo di pandemia più che mai, incalzano le fasce tricolori anche relativamente alla carenza di personale presso il presidio ospedaliero ‘Anna Rizzoli’ di Lacco Ameno.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex