Statistiche
CRONACA

Ischia sorride, nessun prof no vax nelle scuole isolane

Al momento gli insegnanti tornati a scuola hanno esibito tutti il green pass. I dirigenti confermano: «Il controllo è semplice e veloce con il tablet». Da lunedì si torna in classe e a chiunque voglia accedere alle scuole (esclusi gli alunni) occorre il pass

Hanno tutti il green pass gli insegnanti delle scuole isolane. Questo il dato confermato dai dirigenti scolatici che al momento hanno verificato i pass per i docenti e per tutto il personale delle scuole che hanno partecipato in presenza alle attività del nuovo anno. «I docenti della mia scuola – conferma la dirigente scolastica Patrizia Rossetti – sono tutti vaccinati. Ho individuato i responsabili al controllo del green pass che con il tablet, così come previsto dalla normativa, hanno scansito i green pass». Nessun problema, quindi, al Circolo Didattico Ischia 2 il cui personale ha aderito lo scorso marzo alle giornate vaccinali per i docenti isolani. Intanto già sono cominciate le attività con gli alunni. I bambini di seconda e terza stanno facendo delle attività per implementare i rapporti relazionali mentre i bambini delle classi quarte stanno facendo attviità consolidamento. Programmato l’inizio dell’inizio dell’anno scolastico per lunedì prossimo, 13 settembre con il progetto accoglienza che vede i bambini delle classi seconde accogliere i nuovi iscritti. Da mercoledì tutti i bambini delle elementari torneranno tra i banchi. Diversa, invece, l’oragnizzazione per l’infanzia. Da mercoledì a venerdì prossimo ci saranno solo i nuovi iscritti e dalla settimana successiva tutti torneranno tra i bamnchetti.

Pronta anche l’organizzazione anche per il Liceo Ischia. «Abbiamo un’organizzazione perfetta. Al momento non abbiamo abvuto alcun problema con il green pass», conferma la dirigente Assunta Barbieri. «Posso garantire che c’è stato un polverone per nulla. Controllare il green pass è un’operazione semplice e veloce». «Personalmente – ci racconta la dirigente del Liceo Ischia – ho delegato alcuni collaboratori al controllo che mi hanno garantito che la procedura è rapida». Anche al Liceo tutti i docenti sono vaccianti ed hanno il pass. «Anche i nuovi assunti – conferma la preside – hanno mostrato il pass. D’altronde è la legge che lo impone». «C’è solo un problema – conferma la preside Barbieri – ed è legato al controllo. La norma al momento prevede che ogni mattina, all’ingresso, sia necessario il controllo del pass. Abbiamo fatto delle segnalazioni al ministero dell’Istruzione ed a quello della Salute per capire meglio come muoverci». Al momento, quindi, nelle scuole isolane non ci sono problemi legati al Green pass. «I problemi sono altri», conferma la dirigente scolastica del Liceo Ischia. «Siamo pronti a cominciare, saremo tutti in presenza al 100% e siamo pronti a sensibilizzare i ragazzi a fare il vaccino, ma i problemi sono altri». E qui l’affondo: «Ancora una volta cominciamo l’anno scolatico con una grande carenza di spazi. Per fare in modo che tutti i ragazzi possano tornare in presenza dobbiamo rinunciare a tutti gli altri spazi come i laboratori». «È una situazione ormai non più tollerabile. I ragazzi hanno diritto non solo alle aule, ma anche ai laboratori ed alle strutture sportive», protesta la dirigente. E conclude con un’amara considerazione: «Ci siamo abituati a combattere contro il Covid, ma non ci abitueremo mai a lottare contro l’atavico problema delle carenze in tema di edilizia scolatica».

Diversa la situazione all’Istituto Mennella. Ci sono insegnanti che non hanno fatto il vaccino ma che comunque hanno il Green pass. «Ci aspettavamo che fosse più complicato da gestire il controllo del pass, invece si è rivelato abbastanza semplice». «Chi non è vaccinato – conferma la dirigente Giuseppina Di Guida – ha fatto il tampone. Ma sono scelte personali nelle quali non posso entrare nel merito. Ma una cosa è certa: chi non ha il Green pass, non entra a scuola». Ogni giorno, quindi, sarà controllato il possesso del pass. «Il Garante della Privacy ha detto non si possono creare degli elenchi, per questo – continua la preside – controlleremo ogni giorno la validità del pass». Ma la dirigente non vede particolari difficoltà. «Ho già individuato dei collaboratori che controlleranno ogni giorno il pass all’ingresso così come provvederanno alla misurazione della temperatura». La dirigente Giuseppina Di Guida ha partecipato giovedì all’incontro con il presidente della giunta regionale della Campania Vincenzo De Luca e l’assessore all’Istruzione Lucia Fortini. Nel corso dell’incontro è stata annunciata l’adozione dell’ordinanza con la quale si obbliga tutte le persone che accedono a scuoia ad esibire il green pass. «Non gli studenti e gli alunni, ma oltre i professori e il personale Ata — fanno sapere da palazzo Santa Lucia — anche custodi, operatori e forni tori delle mense etc». Ma chi controllerà chi è munito di pass? De Luca ha prospettato la possibilità di impiegare anche i volontari della Protezione civile. Insomma chi non ha il green pass (escluso gli alunni), non potrà mettere piede a scuola. «È una nuovaincombenza – ha precisato la dirigente DI Guida – ma se questo ‘sbarramento all’ingresso’ significa ridurre il contagio e garantire la sicurezza agli alunni, ai docenti ed a tutto il personale scolastico, ben venga anche questo controllo». Anche all’Istituto Mennella l’anno scolastico comincerà lunedì prossimo 13 settembre. «Alle ore 8,30 suonerà la campanella del nuovo anno scolastico – conferma la dirigente- in attesa di un eventuale tavolo tecnico in Prefettura o con l’Eav che potrebbe portare ad un’eventuale ridefinizione degli ingressi». Al momento, però, i dirigenti scolastici ancora non sono stati convocati e solo l’Asl ha chiesto di conoscere gli orari di ingresso in tutte le scuole isolane.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex