Statistiche
LE OPINIONI

La speranza del direttore commerciale della compagnia Medmar Salvi Monti: «Siamo stati colpiti, ma riusciremo a rialzarci»

Abbiamo raccolto le dichiarazioni di Salvi Monti dei traghetti Medmar: «Ormai è da due settimane che abbiamo implementato il numero delle linee e attualmente noi facciamo diciotto corse al giorno da e per l’isola d’Ischia coprendo un arco orario che va dalle 02,30 di mattina (prima corsa da Ischia per Pozzuoli) arrivando fino alle 18,30 (ultima corsa che facciamo da Pozzuoli per Ischia). Contiamo nelle prossime settimane di ripristinare tutti i viaggi abituali comprendendo non solo Ischia, ma anche Procida. In questo senso, abbiamo fatto domanda all’assessorato dei trasporti della regione Campania per poter riprendere tutti i collegamenti e quindi siamo al lavoro per ricominciare con il servizio che facciamo tutti gli anni». Ha poi continuato: «Per quanto riguarda gli sbarchi devo dire con rammarico che i numeri non sono soddisfacenti, anzi bassissimi, se paragonati a quelli degli anni precedenti. In un anno come questo, martoriato dalla pandemia da coronavirus, vanno presi con speranza e gioia, tenendo in considerazione il fatto che da poco sono stati riaperti i confini delle regioni e che quindi nei prossimi giorni potrebbero arrivare sulla nostra isola turisti extra-regionali». Salvi Monti ha poi precisato: «Questo è un anno difficilissimo per la navigazione. Abbiamo tanti dipendenti in cassa integrazione e speriamo quanto prima di poterli richiamare in servizio perché sono persone che hanno contribuito a rendere grande la nostra compagnia negli anni passati. La Medmar è un’azienda ischitana con dipendenti ischitani e siamo parte integrante del complesso sistema turistico isolano. In questo senso, la speranza è quella che torni un flusso adeguato di turisti per tornare alla normalità. Dobbiamo lavorare con fiducia ed entusiasmo affinché ciò avvenga». Ha chiosato e concluso: «Le perdite inevitabilmente sono davvero ingenti. Calcolando che abbiamo perso aprile e maggio con i relativi ponti del 25 aprile e del 1 maggio, credo che parliamo di cifre a sei zeri. Ci saranno anche perdite adesso, a giugno, ma spero che per luglio le cose vadano diversamente».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x