LE OPINIONI

La TESTIMONIANZA – Io, vittima di stalking

Riceviamo e pubblichiamo

“Non sono solo gli uomini a far del male ad una donna. Capita che l’essere che devi temere è comunque una donna. Non vivi più, la paura diventa compagna di viaggio. Temi uno squillo del telefono o un messaggio wapp, un SMS, una lettera, un contatto utente sui social. Cominci a perdere amici, chi temi ti bracca e ti isola da tutti e da tutto. Non esci più, il mondo è troppo pieno di posti pericolosi, ti angoscia il dolore che potrebbe essere inflitto ai tuoi cari. Ti spegni, ti annulli, diventi nessuno e vuoi essere nessuno, per confonderti e confondere chi vuole distruggerti. Ti cambia la vita, cambi tu. Non sei più te, sei chi non sai e non tornerai ad essere ciò che eri. Ti affidi alla legge, trovi il coraggio, denunci e stringi i denti. La tua speranza di rinascita. Aspetti quel giorno, arriva la libertà, senti l’aria fresca sul viso come una carezza. Non è cambiato qualcosa, è cambiato qualcuno, io. A brandelli vado avanti, mi rialzo e la signora, anche se condannata a 9 mesi di pena sospesa, lei e chi come lei mi ha distrutta, ha lasciato in me uno squarcio che non si sistemerà mai più. Io, vittima di stalking”.

Cecilia Costagliola

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button