Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Parcheggio della Siena, si va verso la proroga

Il sindaco di Ischia Enzo Ferrandino attende la relazione dell’ufficio tecnico prima dell’ok «Ma vogliamo garanzie dalla proprietà»

C’è chi lo paragona alla fabbrica di San Pietro e chi alla tela di Penelope. Si tratta del cantiere del parcheggio della Siena ad Ischia Ponte. A novembre saranno sei anni da quando il vigneto ha lasciato lo spazio alle ruspe ed agli operai. Il termine dei lavori, all’orizzonte, però, non di vede. Il 29 settembre è una data fondamentale per il cantiere della Siena: scade la concessione edilizia.  

A confermarlo anche il sindaco di Ischia Enzo Ferrandino “L’ufficio tecnico sta vagliando il caso del parcheggio della Siena. In pratica si sta analizzando quelli che sono i tempi ulteriori necessari per il completamento dell’opera e quali sono le eventuali conseguenze di un possibile mancato rinnovo della concessione edilizia”. Dopo lo studio dell’ufficio tecnico l’amministrazione comunale potrà decidere che cosa fare. Al momento, la partita è ancora aperta. “Dobbiamo avere un quadro chiaro, prima di prendere delle decisioni così importanti”, conferma il primo cittadino che aggiunge: “Partiamo dal fatto che quest’opera è fondamentale per Ischia e non solo per il borgo di Ponte. Assodato ciò, nel caso in cui dovessero esistere delle reali e sostanziali prove che i lavori possano terminare in un tempo ragionevole ovvero che l’infrastruttura possa essere completa ed utilizzabile per la prossima stagione turistica, saremmo anche propensi anche a valutare un eventuale rinnovo. Qualora, invece, queste garanzie non dovessero esserci, andremmo verso il diniego del rinnovo”.

La decisione, insomma, non è ancora stata presa. Anche se probabile il rinnovo del titolo edilizio. “Ho chiesto all’ufficio tecnico – ha sottolineato il sindaco – di indicarmi chiaramente quali sarebbero le conseguenze dell’eventuale rinnovo. Prima di definire il procedimento dobbiamo conoscere tutti gli scenari possibili. Sono in questo modo possiamo operare nel primario ed unico interesse della collettività”. La decisione dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Enzo Ferrandino dovrà inevitabilmente anche tener presente come alcune delle criticità che ostacolavano lo stato d’avanzamento delle opere sembrano ormai superate. Negli ultimi mesi, infatti, i lavori stanno procedendo velocemente. “Fino a qualche mese fa – sottolinea il sindaco – c’erano seri dubbi che si potesse arrivare a quota e che si potesse realizzare il progetto nella sua interezza. Oggi, invece, siamo in una situazione ben diversa. Il progetto è realizzabile”.

C’è una condizione all’eventuale rinnovo della concessione edilizia. “Vogliamo delle garanzie da parte della proprietà – sottolinea il sindaco – che questa infrastruttura possa terminare in tempi quanto più celeri possibili senza dimenticare che il parcheggio della Siena  rappresenta un tassello fondamentale sia per Ischia Ponte che per l’intera Ischia”.  

Più ermetico, invece, il titolare della struttura di via Pontano, l’avvocato Mario Santaroni. “Sono il committente dell’opera e non conosco i tempi tecnici che sono ad appannaggio del direttore tecnico dell’opera”. Incalzato, Santaroni conferma: “I lavori sono ripartiti alacremente e stanno procedendo velocemente. Posso affermare tranquillamente che si lavora a pieno ritmo”.  

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex